Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Darfo: “Un fiore nel piatto”, successo dell’edizione 2019

lunedì, 20 maggio 2019

Darfo Boario Terme – La cena di gala ospitata dall’Istituto alberghiero Olivelli Putelli di Darfo ha chiuso nei giorni scorsi la sesta edizione del concorso gastronomico «Un fiore nel piatto», ideato e coordinato da Loretta Tabarini, presidente di PromAzioni360, impreziosito quest’anno dalla partecipazione, come presidente di giuria, dello chef pluristellato Philippe Léveillé. I partecipanti alla cena hanno potuto gustare i capolavori culinari a base di fiori ed erbe spontanee cucinati dai quattro ristoranti vincitori: Bella Iseo di Iseo, Archeopark di Darfo, Antica Rocca di Orzinuovi e Bistrot Domenighini di Breno.

Darfo - cena gala fiore nel piatto

Nella scelta dei quattro piatti, Léveillé è stato affiancato da Elio Ghisalberti, giornalista enogastronomico del Comitato di direzione L’Espresso per la Guida ai ristoranti d’Italia, Alessandro Caccia presidente dell’Associazione Italiana Sommelier – Brescia (che ha descritto dettagliatamente i vini abbinati ad ogni singolo piatto nel corso della serata), Germano Bana, direttore «Vini & Cucina Bresciana», Antonino Floridia, dirigente scolastico dell’Istituto Olivelli-Putelli di Darfo, e da Ivan Dossi e Stefano Bardella, insegnanti del settore Cucina e Sala.

Presenti alla Cena di gala anche il sindaco di Darfo, Ezio Mondini, il vice sindaco Attilio Cristini oltre a numerose autorità



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136