Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Darfo Boario, l’Avis ha consegnato alla Polizia Stradale un modernissimo etilometro

giovedì, 20 agosto 2020

Darfo Boario Terme – In mattinata si è svolta presso il distaccamento della Polizia Stradale di Darfo Boario Terme (Brescia) la cerimonia di consegna di un nuovo modello “SAF’IR EVOLUTION”, etilometro portatile certificato secondo le raccomandazioni internazionali e omologato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con le seguenti caratteristiche tecniche: misura la concentrazione di etanolo nell’aria espirata; è uno strumento autonomo e portatile che può essere utilizzato sia all’interno che all’esterno; utilizza la tecnologia a infrarossi per misurare l’assorbimento di una luce monocromatica da parte della molecola di etanolo; memorizza i risultati dei test che esegue; la stampante portatile inclusa nel kit si collega attraverso una connessione wireless Bluetooth e permette di stampare i risultati in loco.

Darfo Boario consegna etilometro 1LA CONSEGNA – Alla cerimonia erano presenti la dirigente della Polizia Stradale della sezione di Brescia, Rita Palladino, il presidente dell’Avis di Darfo Boario Terme, Diego Salvetti, il segretario dell’Avis, Guidomario Gierotto, il comandante del distaccamento della Polizia Stradale di Darfo Boario, Pierangelo Mensi, il vice comandante Cristian Scalvinoni, gli agenti del distaccamento, il sindaco di Darfo Boario Terme, Ezio Mondini e il vice, nonchè assessore alla Comunità Montana di Valle Camonica, Attilio Cristini.

Il dirigente della Polizia Stradale della sezione di Brescia ha ringraziato l’Avis di Darfo “per aver messo a disposizione questo indispensabile strumento contribuendo alla diffusione della sicurezza stradale”

IL MESSAGGIO – La sicurezza è un bene da società avanzata, ma è proprio nella società avanzata che il rischio è sempre in agguato e ciò comporta che la sicurezza diventi un bene che va prodotto e custodito collettivamente e senza interruzioni.

In tale ottica la Polizia di prossimità e di comunità rappresentano un nuovo modo di fare sicurezza che vuole essere condivisa e partecipata, in grado di liberare molteplici energie ognuna con una propria e precisa sfera di competenza, in un sistema unitario idoneo ad accrescere le condizioni di vivibilità dei cittadini.

Solo adottando nuove formule operative e nuove filosofie di impiego delle risorse, attraverso le quali vengono resi partecipi altri soggetti istituzionali e non sia pubblici che privati, si possono riuscire a ottenere risultati in quella direzione.

Ciò vale soprattutto per la sicurezza stradale che si realizza attraverso gli sforzi congiunti di molti individui e molti settori della società: Ministeri dei Trasporti, della Salute e dell’educazione; costruttori di veicoli; mezzi di comunicazione; vittime di incidenti stradali e loro famiglie; fondazioni ed enti privati.

Darfo Boario consegna etilometro 2Questa filosofia della sicurezza ha portato l’Avis di Darfo Boario Terme, conscia che drammatiche sono le conseguenze del gravissimo fenomeno della guida in stato di ebbrezza, concorrere alla lotta nei confronti di chi guida dopo aver assunto sostanze alcoliche donando un etilometro.

Speriamo che questo sia solo un primo passo nella giusta direzione di rivedere la Polizia Stradale e le altre forze di polizia fornite di un adeguato e più pratico numero di attrezzature che concorrerà al dissuasivo traguardo di dotare tutte le pattuglie dell’etilometro e garantire che tutti i conducenti controllati “soffino”.

Avis Polizia Stradale Darfo 1La guida di un veicolo, qualsiasi sia la sua natura, è un compito complesso durante il quale il conducente continuamente riceve informazioni dall’esterno, le elabora e deve reagire di conseguenza. Tutte le sostanze che agiscono sulle funzioni cerebrali e sui processi mentali alterano le performance di guida. L’alcool è sicuramente la sostanza psicotropa di più facile accesso in grado di determinare una temporanea inabilità alla guida.

L’assunzione di bevande contenenti alcool in quantità variabile in funzione della loro gradazione produce euforia, disinibizione e difetti di coordinamento motorio che si ripercuotono in modo significativo sulle capacità di condurre un mezzo in sicurezza.

A parità di assunzione il tasso alcolemico varia in relazione al sesso, al peso e alle condizioni fisiche della persona nonché in relazione alle circostanze di assunzione (a digiuno o stomaco pieno e contemporaneo uso di psicofarmaci) e per questo il ministero della Sanità ha emesso le tabelle riassuntive che devono essere esposte in ogni locale dove è somministrato alcool.




© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136