Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Breno: Costruire confini nelle Alpi, ecco l’ottavo volume ISTA

mercoledì, 30 dicembre 2020

Breno – “Costruire confini nelle Alpi: disegnare, cancellare, riprovare”, è stato recentemente pubblicato l’ottavo volume della collana dedicata alla storia e all’antropologia alpina I.S.T.A. (Incontri per lo Studio dei Territori Alpini) dal titolo “Costruire confini nelle Alpi. Disegnare, cancellare, riprovare”, tema del convegno tenutosi al Palazzo della Cultura di Breno (Brescia) il 13 ottobre 2018.

Ivan Faiferri, presidente della Società Storica e Antropologica di Valle Camonica, commenta: “Il concetto di confine è al centro di molti fenomeni cruciali della nostra epoca: intreccia i temi delle migrazioni, della libertà economica, della crisi degli stati nazionali. Le Alpi sono da secoli “il confine” per eccellenza, almeno dalla prospettiva delle popolazioni che hanno abitato l’Italia. Il nuovo volume della collana ISTA studia le vicende di scontri, scambi, passaggi e contese occorsi lungo confini che hanno diviso comunità, poteri locali e stati per tutto l’arco alpino. Pur nella varietà dei casi trattati, emerge con chiarezza un elemento comune: per quanto i confini spesso appaiano naturali e già dati, sono in realtà sempre frutto di un’evoluzione storica, di rapporti di potere ed equilibri tra comunità raggiunti nel corso dei secoli e tuttora in divenire”.

Il libro, a cura di Luca Giarelli, raccoglie 18 saggi legati al concetto di “confine” nell’arco alpino più un corposo appendice dedicato agli atti medievali della contesa medievale di Volpino. Ecco l’indice dei contributi:
1. La secolare contesa del monte Negrino tra Borno e Val di Scalve – Oliviero Franzoni
2. Il confine di Volpino in Valle Camonica. Una lunga contesa medievale tra Bergamo e Brescia (secoli XII-XIII) – Luca Giarelli
3. Archeologia di una linea trincerata. Il Terzo Sistema Difensivo della Prima Guerra Mondiale in territorio di Sonico in Valle Camonica (Brescia) – Marco Mottinelli, Alice Leoni
4. Il lago d’Iseo come confine – Giorgio Danesi
5. Le secolari diatribe di confine tra Tirano e la Valposchiavo – Gianluigi Garbellini
6. I confini del contado di Bormio nel XVI secolo – Cristina Pedrana
7. Note storiche sul confine del Caffaro – Gianni Poletti
8. Cognossere, deffinire, sententiare et terminos ponere. Potere centrale, consuetudini locali e segni naturali di confine nelle Giudicarie (secoli XIII-XVIII) – Marcello Zane
9. Aspetti della colonizzazione germanica in Valle del Fèrsina (Trentino) in epoca tardomedievale – Leo Toller
10. Nuove riflessioni sulla muraglia del Giau. Il confine austro-veneto ed i suoi possibili archetipi – Eleonora Tossani
11. Ampezzo: abitare confini mobili – Adriana Lotto, Lorenzo Lotto
12. Scontri ed incontri sull’Altopiano dei Sette Comuni. La difficile e tuttora non chiarita confinazione tra Repubblica di Venezia e Impero (oggi tra Veneto e Trentino) – Luca Trevisan
13. Giustizia e confini nelle Prealpi Vicentine fra Agno e Leogra nel XVII secolo. Studio di un caso di inseguimento del 1658 – Ilaria Peron
14. Il movimento di libri e stampe attraverso il confine venetotirolese. Il caso dei venditori ambulanti Tesini e degli stampatori Remondini di Bassano (1685-1797) – Niccolò Caramel
15. La formazione dei limiti confinari tra le comunità dell’alto friuli: tre esempi significativi (secoli XIII-XV) – Enrico Miniati
16. Dalle Alpi all’Adriatico. I nodi del confine orientale italiano – Giorgio Federico Siboni
17. Il fiume Adda tra Olginate e la val san Martino un confine in bilico tra unione e divisione (secoli XV-XVIII) – Gianluigi Riva, Giovanni Aldeghi
18. Alta Val di Susa e Val Chisone tra passato e presente: testimonianze di una realtà transfrontaliera – Marta Ginanneschi
Appendice: La contesa di Volpino: atti dal Liber potheris communis civitatis Brixiae – Luca Giarelli

Il libro è già acquistabile on-line attraverso i principali canali web (amazon, ibs, libreria universitaria) e sarà successivamente disponibile anche nei principali sistemi bibliotecari.

Il 2020 è stato per la Società Storica e Antropologica di valle Camonica che ha visto la pubblicazione, oltre del presente volume, anche del “Codice federiciano. Memorie antiche e moderne della famiglia Federici” (a cura di Luca Giarelli) e dei “Racconti di Cristoforo Boldini da Saviore. Zibaldone annotato di memorie camune” (a cura di Ivan Faiferri).

Per il 2021 sono già diversi i lavori che la Società intende pubblicare, tra i quali la ristampa anastatica del “Liber potheris” della città di Brescia e gli atti del convegno I.S.T.A. 2019: “Stregoneria nelle Alpi”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136