Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


ANCE Brescia, ok a riapertura conservatoria dei registri immobiliari: “Atto di responsabilità”

martedì, 26 maggio 2020

Brescia – Ance Brescia è soddisfatta della rapida e risolutiva risposta del direttore provinciale dell’Agenzia delle entrate, il dottor Alfonso Orabona, alle grandi difficoltà registrate dal settore del costruito locale, dal mondo notarile bresciano e dagli altri settori e figure che ruotano attorno alla filiera casa, provocata dalla chiusura della Conservatoria dei Registri immobiliari per problemi organizzativi connessi al servizio di misurazione della temperatura corporea di personale e utenti, nel rispetto dell’Ordinanza regionale n. 546 del 13 maggio 2020.

angelo deldossi anceOrabona, tenuto conto anche di quanto disposto con l’Ordinanza n. 547 del presidente della Regione Lombardia del 17 maggio scorso, ha dichiarato aperte fino a fine mese, nei consueti orari di ufficio, le Aree Servizi di Pubblicità Immobiliare della Direzione provinciale di Brescia. “Un significativo segno che la sezione provinciale dell’Agenzia delle entrate ascolta le richieste del territorio, gli appelli delle Associazioni di categoria e ha a cuore la ripresa del settore edile e delle compravendite immobiliari” dichiara il presidente dell’Associazione costruttori edili di Brescia, Massimo Angelo Deldossi.

“La casa, bene da tutelare, che in questo periodo di lockdown è stato rivalutato in tutti i suoi aspetti, può ora continuare a contribuire al dinamico mercato economico locale e alla soddisfazione delle persone che hanno atteso oltre due mesi per concludere l’acquisto di una nuova abitazione” continua il leader di Ance Brescia.

“Ringraziamo il direttore Orabona per aver ripristinato l’operatività degli uffici, dando un concreto esempio dell’Amministrazione, non a caso con la A maiuscola, che vorremmo”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136