Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad
 
Ad


Piano Lombardia, ripreso da Brescia il tour: tutte le opere finanziate dalla città all’Alta Valle Camonica

giovedì, 6 maggio 2021

Brescia – E’ ripartito da Brescia il tour della Giunta regionale e del presidente Attilio Fontana per presentare il Piano Lombardia ai rappresentanti degli enti locali, delle associazioni di categoria e agli stakeholder del territorio. Un piano messo in campo per la ripresa post pandemica, che cuba complessivamente 4 miliardi di euro (ai quali si aggiungeranno 500 milioni previsti con l’assestamento di bilancio) e ne mobilita altrettanti, costituendo il punto di partenza per la ricostruzione e la transizione ecologica in Lombardia.

Dopo Lodi, Varese, Monza, Bergamo, Lecco, Como, Sondrio, nell’ottava tappa del presidente Fontana, a Brescia, il governatore è stato accompagnato dagli assessori Davide Caparini (Bilancio e Finanza), Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi), Alessandro Mattinzoli (Casa e Housing Sociale), coordinatore del tavolo territoriale per il territorio bresciano.

Per la provincia di Brescia il Piano Lombardia garantisce un impegno economico di 237 milioni di euro, dei quali 56 ai Comuni e alla Provincia per il finanziamento di opere pubbliche (già anticipati) e 181 milioni per progetti di sviluppo del territorio. Anche la Valle Camonica grande interessata con progetti dalla Bassa Valle fino al collegamento piste sponda nord‐sud del passo del Tonale con interramento parziale della Statale 42 del Tonale al Passo e realizzazione nuova rotatoria di smistamento ed immissione al sistema dei parcheggi ed all’accesso pedoni al trenino a cremagliera, nel Comune di Ponte di Legno (a fondo articolo l’elenco di tutte le opere).

“Oggi riprendiamo finalmente in presenza il tour interrotto a causa delle restrizioni pandemiche a dicembre” ha affermato il presidente Fontana, parlando ai sindaci, intervenuti presso la sede della Camera di Commercio di Brescia.

“Lo ripresentiamo qui – ha aggiunto – nella città simbolo dell’economia e dell’industria lombarda. Ricominciamo dunque dall’ascolto che è alla base della nostra azione politica”.

Il presidente ha voluto ancora una volta sottolineare la parole chiave del progetto: ricucire, proteggere, costruire, riattualizzandole sul territorio bresciano, un territorio con un indice di sviluppo da sempre rilevante.

“Il ruolo della Lombardia – ha proseguito Fontana – è sempre stato quello di trainare questo Paese e io credo che presto riprenderà a esserne il punto di riferimento. Oggi la priorità è il completamento della campagna vaccinale perché la ripartenza può passare solo dalla vaccinazione di massa”.

“Per la concretezza che ci contraddistingue, tuttavia – ha detto ancora Fontana – abbiamo operato in una duplice direzione, da un lato organizzando l’attività sanitaria, dall’altro sostenendo la tenuta economica del sistema, da garantire attraverso corposi investimenti pubblici: dal sostegno al credito alle garanzie a contrasto della disoccupazione, dai ristori per le categorie che hanno più sofferto, al sostegno alla crescita delle imprese”.

“Sono partiti oltre 3000 cantieri in tutta la Lombardia, di cui 378 sono già stati completati. Uno lo visiteremo questo pomeriggio a Castel Mella dove una vecchia scuola è stata ristrutturata per diventare un edificio ora destinato alla Polizia locale.

Non solo le risorse del Piano Lombardia. Altre risorse, ha ricordato il presidente Fontana, sono state recentemente poste sul territorio bresciano per investire sul futuro e colmare i gap infrastrutturali: dal bando Piccoli comuni, a quello sulla rigenerazione urbana, sino alle risorse contro il dissesto idrogeologico.

“Un territorio per essere più competitivo deve essere meglio connesso. Per questo Regine Lombardia – ha aggiunto – vuole dare il suo contributo alla realizzazione di opere fondamentali per il territorio, far sì che si possano realizzare nel modo più rapido possibile, come l’autostrada della Val Trompia, il cui avvio del cantiere è stato appena confermato, o le varianti di Caffaro e di Gargnano”.

“Per quanto riguarda gli investimenti ferroviari – ha ricordato – sono state anticipate le raccomandazioni del Recovery plan sulla transizione ecologica, dal momento che stiamo mettendo in campo un progetto innovativo in cui crediamo molto, quello di una ‘hydrogen valley’, che farà della provincia di Brescia uno dei primi luoghi in Europa dove si sperimenterà questa progettazione”.

Infine sull’aeroporto di Montichiari: “Rientrerà al centro di una discussione di rivalutazione generale e messa in rete di tutti gli aeroporti lombardi per essere rivalorizzato come merita e portare sviluppo al territorio” ha assicurato il presidente.

Tra i progetti di sviluppo del territorio, in particolare, sono stati individuati i più strategici, a cui sono stati destinati 51,9 milioni di euro per infrastrutture viarie e 23,5 milioni per infrastrutture ferroviarie, tra cui gli interventi segnalati come priorità attraverso il lavoro dei Tavoli Territoriali, come la Tangenziale di Peschiera, la strada litoranea da Iseo a Pisogne, l’Interramento della Statale 42.

Oltre 31 milioni andranno alla difesa del suolo, 30 milioni sono destinati all’impiantistica sportiva, 11 milioni alla scuola e università, 3,1 milioni di euro alla valorizzazione dei laghi, 5 milioni al turismo e alla cultura e 10 milioni a varie infrastrutture sociali.

“Vogliamo concentrarci sullo sviluppo sostenibile della nostra economia e sono certo che il territorio di Brescia, che è particolarmente rilevante in questo senso nel panorama regionale, saprà approfittarne. I numeri positivi dell’economia locale registrati dai più recenti studi confindustriali, del resto, ce lo stanno già confermando”.

CAPARINI: I NOSTRI 4,5 MILIARDI GENERERANNO INVESTIMENTI PER 9 MILIARDI
“Nell’introduzione al Documento economico finanziario (Def) del Governo – ha commentato l’assessore Caparini – il presidente del consiglio Mario Draghi ha confermato la centralità degli investimenti per la crescita sostenibile e la capacità strategica degli enti locali per realizzarli. Il ‘Piano Lombardia’ è stato immaginato esattamente così dal presidente Fontana nell’aprile 2020, in piena pandemia. Investimenti pubblici per infrastrutture, ricerca e sviluppo, istruzione e ricerca che anticipano il PNRR e i suoi obiettivi”.

“Abbiamo messo a disposizione 4,5 miliardi – ha sottolineato – per un totale di investimenti in opere pubbliche che ormai raggiunge i 9 miliardi con tempi di realizzazione più brevi rispetto a quelli cui siamo abituati. La stessa Corte dei Conti ha riconosciuto che le regioni hanno dimostrato una grande capacità di mettere a terre le risorse”.

“Sappiamo molto bene – ha aggiunto Caparini – che ci sono tanti operatori economici che in questi anni hanno incontrato grandi difficoltà a concretizzare le risorse. Il nostro Piano guarda al futuro incrociando la programmazione europea 2014-20 e 2021-2027, e i fondi PNRR. La nostra sfida è di programmare l’impiego delle risorse in tempi certi. Visione, programmazione e concretezza, ben sapendo che le risorse aggiuntive del Recovery Fund potranno aggiungersi alle nostre ed essere orientate agli investimenti privati dando ancora più impulso alle nostre iniziative e allo sviluppo della Lombardia”.

MATTINZOLI:FONDO SOLIDARIETA’ GUARDA ALLE FRAGILITA’
“Come Regione Lombardia – ha dichiarato l’assessore Mattinzoli – abbiamo messo in campo una modalità di lavoro integrata basata sull’ottimizzazione delle risorse umane e sull’interscambiabilità delle competenze. Per quanto riguarda il rilancio non si può prescindere da una collaborazione con le Camere di commercio e con il sistema delle imprese”.

“Per quanto riguarda la mia delega – ha proseguito l’assessore – il fondo di solidarietà voluto dal presidente Fontana guarda soprattutto alle fragilità ma anche alle nuove povertà, che sono purtroppo aumentate con la pandemia. In questa direzione, la deducibilità dell’Iva per la ristrutturazione delle case Aler, contenuto in un recente emendamento posto in essere dal Parlamento, è importante per la filiera dell’edilizia e della casa. Tutto ciò è fondamentale anche per migliorare la qualità dell’abitare di chi vive in strutture pubbliche e spesso in condizioni di difficoltà”.

ROLFI: RICADUTE POSITIVE E NUOVA OCCUPAZIONE
“Il Piano Lombardia è una iniziativa non scontata. La nostra è l’unica Regione – ha rimarcato Rolfi – che ha avuto lucidità, coraggio e intraprendenza per realizzare un piano in grado di produrre investimenti e ricadute positive”.

“Il PSR e la Pac della più importante regione agricola d’Italia e che ha in Brescia il suo fulcro – ha detto ancora Rolfi – è la sfida più importante. Lo sviluppo sostenibile, che è il nostro ‘faro’ deve essere declinato mettendo al centro l’impresa attraverso l’innovazione e non implicare tassazioni e limitazioni di tipo ideologico”. In questo quadro l’assessore Rolfi ha messo in evidenza che, per Brescia, lo sviluppo infrastrutturale dei territori deve essere la priorità e il Piano Lombardia destina risorse rilevanti a questo specifico comparto.

IL ‘PIANO’ CONDIVISO CON I TERRITORI -Dopo aver ringraziato la Camera di Commercio di Brescia, prezioso partner anche per la realizzazione dell’hub vaccinale allestito al Brixia forum, Rolfi ha spiegato che il “Piano Lombardia non è stato pensato dall’alto ma nella sua fase di stesura ha coinvolto i tanti tavoli e i momenti di confronti con i territori tenendo in alta considerazione le segnalazioni che da questi provenivano : molte opere rimaste chiuse nei cassetti perché senza risorse hanno trovato opportunità di essere realizzate con il contributo di Regione Lombardia”.

“Il Piano Lombardia – ha concluso – ha garantito ampio sostegno a Brescia e questo sprigionerà le energie dei territori: con lo sviluppo delle economie locali e reali, aiuteremo concretamente a generare lavoro”.

LE OPERE FINANZIATE / CO-FINANZIATE IN PROVINCIA DI BRESCIA E IL BENEFICIARIO (APPROVATE IN AGOSTO 2020)

– Interconnessione Variante alla S.P. 91 (3° lotto) ‐ Variante alla S.P. 469 Valcalepio Franciacorta ‐ Primo stralcio funzionale

– Collegamento piste sponda nord‐sud del passo del Tonale con interramento parziale della SS 42 e realizzazione nuova rotatoria di smistamento ed immissione al sistema dei parcheggi ed all’accesso pedoni al trenino a cremagliera in realizzazione – Comune di Ponte di Legno

– Parcheggio a servizio lago – Comune di Sulzano

– Nuova Passerella pedonale sul Chiese ‐ Villanuova sul Clisi – Provincia di Brescia

– Ciclabile Collio – San Colombano – Provincia di Brescia

– Estensione, messa in sicurezza e completamento del sistema delle piste Unione Comuni Alta Vallecamonica delle ciclopedonali esistenti “FONDOVALLE” e “KAROLINGIA” – Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica

– Ciclabile roncadelle ‐ castegnato e travagliato – Comuni di Roncadelle, Castegnato e Travagliato

– Riqualificazione ciclopedonale Brescia‐Salo’ in comune di Prevalle – Comune di Prevalle

– Completamento percorso ciclo‐pedonale Dello‐ Frontignano – Comune di Dello

– Adeguamento SP21 Bagnolo Mella ‐ Travagliato e nuova pista ciclopedonale tra pievedizio e SPIX Quinzanese in Azzano Mella – Comune di Mairano

– Ampliamento terza corsia tratti ex SS 668 – Provincia di Brescia

– SP BS 235 di Orzinuovi variante abitato di Roncadelle – Provincia di Brescia

– SP 64 Realizzazione deviante all’abitato di Pralboino – Provincia di Brescia

– Realizzazione strada della costa collegamento frazioni Fontana/Renzo/San Sebastiano – Comune di Lumezzane

– SP 77 BORGOSATOLLO ‐ CASTENEDOLO, manutenzione straordinaria ponte km 9+735 in Pozzolengo – Ponte (Via Ponte d’Uscio): Opere di manutenzione straordinaria del Ponte ad arco a tutto sesto con luce massima della volta pari a mt. 8,40 – Provincia di Brescia

– SP 8 PIANCOGNO ‐ ESINE ‐ BIENNO, manutenzione BS straordinaria ponte km 0+730 in Esine – Comune di Esine

– SP237 DEL CAFFARO ‐ manutenzione straordinaria ponte km 25+066 in Odolo – Provincia di Brescia

– SP88 CETO CIMBERGO PASPARDO, manutenzione straordinaria ponte k, 3+622 in Ceto – Provincia di Brescia

– SP 69 CALVISANO CARPENEDOLO ‐ manutenzione straordinaria ponte km 5+170 in Calvisano – Provincia di Brescia

– SP 572 DI SALO’ ‐ manutenzione straordianria ponte km 10+534 in Manerba del garda – Provincia di Brescia

– SP11 manutenzione straordinaria sovrappasso ferroviaria in verolanuova – Provincia di Brescia

– SP 21 “TRAVAGLIATO‐BAGNOLO MELLA” ‐ MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL PONTE AL KM 12+600 IN COMUNE DI CAPRIANO DEL COLLE – Provincia di Brescia

– SP I “PISOGNE DARFO BOARIO TERME” MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL PONTE AL KM41+760 IN COMUNE DI PIAN CAMUNO – Provincia di Brescia

– SPBS 510quinquies SEBINA ORIENTALE “Raccordo SPBS11 TS” ‐ MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL PONTE AL KM 2+146 IN COMUNE DI CASTEGNATO – Provincia di Brescia

– SP 11 ‐ORZINUOVI‐ACQUAFREDDA ‐ MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL PONTE AL KM 27+470 IN COMUNE DI PAVONE MELLA – Provincia di Brescia

– SP 8 PIANCOGNO ‐ ESINE ‐ BIENNO ‐ MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEL PONTE AL KM 0+730 IN COMUNE DI ESINE – Provincia di Brescia

– MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEI PONTI DELLO SVINCOLO DI CASTEGNATO: ‐ SPBS 11TS PADANA SUPERIORE `Tangenziale SUD` AL KM 0+000; ‐ SBP BS 11 PAFNA SUPERIORE AL KM 226+799, ‐ SP BS 510 QUINQUIES SEBINA BS ORIENTALE AL KM 0+100 – Provincia di Brescia

– Messa in sicurezza e manutenzione Ponte Ferdinando – Comune di Gardone Riviera

– Ponte di Via Umberto Zerneri – Comune di San Felice del Benaco

– RIFACIMENTO DEL PONTE DI VIA BERTOLINI SUL TORRENTE FIUMECLO – Comune di Temù

– Riqualificazione e ammodernamento sp ex ss 11 ‐ completamento tangenziale di peschiera ‐ svincolo di Rovizza – Provincia di Brescia

– SP 38 tremosine tignale, allargamento e consolidamento tra km 0+000 e km 6+000 in comune di tremosine – Provincia di Brescia

– SP 88 messa in sicurezza tratto tra Cimbergo e Paspardo – Provincia di Brescia

– SP 25 riqualificazione in loc. esenta di Lonato – Provincia di Brescia

– SP 25 cunettone ‐ esenta, rotatoria in località Barcuzzi comune di Lonato – Provincia di Brescia

– S.P. 50 “TAVERNOLE ‐ NOZZA” ‐ MESSA IN SICUREZZA DELLA SEDE STRADALE ALLA PROGR.VA 8+300 IN COMUNE DI MARMENTINO – Provincia di Brescia

– S.P 19 “CONCESIO‐FENILI BELASI” ‐ MESSA IN SICUREZZA SVINCOLO IN LOC. CASAZZA DEL COMUNE DI GUSSAGO – Provincia di Brescia

– S.P. BS 294 “DELLA VAL DI SCALVE” MESSA IN SICUREZZA DAL KM 1+135 AL KM 1+900 NEL COMUNE DI PAISCO LOVENO ‐ SESTO STRALCIO – Provincia di Brescia

– S.P. 116 “VIRLE TREPONTI ‐ VILLANUOVA S/C”. CIRCOLAZIONE ROTATORIA INTERSEZIONE CON BRETELLA DI COLLEGAMENTO ALLA S.S.45 BIS, LOCALITA’ SCAIOLA IN COMUNE DI NUVOLERA – Provincia di Brescia

– SP668 rotatoria innesto in prossimità del manufatto con sp 33 a Manerbio – Provincia di Brescia

– Sovrappasso in via Serenissima intersezione Rete Ferroviaria MI‐VE – Comune di Brescia

– Ponte stradale : Sovrappasso in via Serenissima intersezione – Comune di Brescia

– Viale S. Eufemia – Realizzazione circonvallazione tra Via Donatori di sangue e strada dei baffiani, nel comune di Pralboino – Comune di Pralboino

– Realizzazione viadotto nel comune di Milzano – Comune di Milzano

– Ripristino criticità sede stradale comune di Pompiano – Comune di Pompiano

– Riqualificazione strada provinciale Capriolo ‐ Rovato nel comune di Adro – Comune di Adro

– Realizzazione marciapiede comune di Bione – Comune di Bione

– Strada V.A.S. Astrio‐Bile a Breno – Comune di Breno

– Ripristino viabilità a Esine – Comune di Esine

– Ampliamento stadale e nuovo raccordo ciclopedonale in comune di Urago d’Oglio – Comune di Urago d’Oglio

– Messa in sicurezza tratto SPIII con realizzazione rotatoria a Lodrino – Comune di Lodrino

– Riqualificazione strada comunale via Valverde nel comune di Rezzato – Comune di Rezzato

– Messa in sicurezza sp459 nel comune di Pontoglio – Comune di Pontoglio

– Riqualificazione rotatorie in comune di Roè Volciano – Comune di Roè Volciano

– Realizzazione progetto di riqualificazione Terza linea di difesa della grande guerra nel comune di Sonico – Comune di Sonico

– Manutenzione straordinaria cittadella militare di Orzinovi – Comune di Orzinuovi

– Opere completamento museo alpini a Darfo Boario Terme – Comune di Darfo Boario

– Interventi castello Bonoris a Montichiari – Comune di Montichiari

– Completamento museo degli alpini di Fucine – Comune di Darfo Boario

– Rifacimento torre civica – Comune di Travagliato

– Riqualificazione Palazzo Municipale – Comune di Marasino

– Rifacimento ponte pedonale e forno fusorio comunale – Comune di Pertica Alta

– Realizzazione attrezzamento elisoccorso polivalente – Comune di Temù

– Ristrutturazione immobile comunale a Rezzato – Comune di Rezzato

– Rifacimento del manto di copertura della scuola dell’infanzia di Remedello – Comune di Remedello

– Ristrutturazione edificio comunale che ospita la farmacia a Calcinato loc. Calcinatello – Comune di Calcinato

– Rifacimento copertura dei corridoi trasparenti della scuola primaria nel comune di Mairano – Comune di Mairano

– Riqualificazione percorso storico comune di Capriolo – Comune di Capriolo

– Realizzazione struttura polifunzionale di Roccafranca – Comune di Roccafranca

– Riqualifica piazza a Piancogno – Comune di Piancogno

– Recupero area ecologica adiacente il torrente Re e connessione ciclopedonale a Artogne – Comune di Artogne

– Realizzazione di un area di elisoccorso a Temù – Comune di Temù

– Sistemazione parco comune di Bovegno – Comune di Bovegno

– Lavori adeguamento sala infermeria per realizzazione ambulatorio vaccinale comune di Gottolengo – Comune di Gottolengo

– Manutenzione straordinaria porticati scuola infanzia arcobaleno nel comune di montirone – Comune di Montirone

– Miglioramento antisismico scuola primaria comune di Verolanuova – Comune di Verolanuova

– Realizzazione di una smart lane bike grill a Prevalle – Comune di Prevalle

– Ristrutturazione casa comunale a Serle – Comune di Serle

– Adeguamento strutturale ed energetico scuola dell’infanzia di Vestone – Comune di Vezzone

– Riqualificazione area ex‐Torcol a Limone sul Garda – Comune di Limone sul Garda

– Copertura scuola dell’infanzia in comune di San Zeno – Comune di San Zeno

– Sportello unico comunale in comune di Castel Mella – Comune di Castel Mella

– Ristrutturazione facciata aula consiliare di via Frigerio in comune di Orzivecchi – Comune di Orzivecchi

– Potenziamento impianti pubblica illuminazione a Desenzano – Comune di Desenzano

– Interventi scuola dell’infanzia Barbara Ferrazzi a San Gervasio – Comune di San Gervasio

– Interventi scuola materna “Augusto Bonaldi” in comune di Calvisano – Comune di Calvisano

– Ristrutturazione di “Villa Brivio” in comune di Serle – Comune di Serle

– Impianto di videosorveglianza in comune di Lumezzane – Comune di Lumezzane

– Efficientamento energetico illuminazione viabilità comunale a Limone sul Garda – Comune di Limone sul Garda

– Interventi sugli alloggi di edilizia residenziale pubblica del patrimonio immobiliare del comune di Botticino – comune di Botticino

– campus universitario UNIMONT – Comune di Edolo

– Realizzazione nuovi spogliatoi presso centro sportivo di S. Apollonio di Pezzaze e riqualificazione area esterna mediante percorso vita – Comune di Pezzaze

– Palazzetto sport – Comune di Torbole Casaglia

– Ampliamento del demanio sciabile “Medio Tonale ‐ Cima Sorti” (impianto propedeutico per il collegamento con il demanio sciabile dell’Alta Valtellina con 10 Km di nuove piste attrezzate con innevamento programmato) – Comune di Ponte di Legno

– Riqualificazione e ammodernamento del polo sportivo. Completamento del polo turistico‐sportivo mediante allestimento di area camper nel piazzale adiacente i campi sportivi – Comune di Vezza d’Oglio

– Costruzione nuova palestra comunale a Vallio Terme – Comune di Vallio Terme

– Rifacimento copertura bocciodromo Rezzato – Comune di Rezzato

– Pavimentazione palestra delle scuole in comune di Montirone – Comune di Montirone

– Risorse finanziarie per la riqualificazione centro sportivo del comune di Rudiano – Comune di Rudiano

– Riqualificazione spogliatoi e locali del centro sportivo comunale a Travagliato – Comune di Travagliato

– Laghetto uso antincendio boschivo innevamento e uso turistico – Comuni di Borno e Piamborno

– Rifacimento muro di contenimento pericolante adiacente a sede stradale comunale via Disciplina in centro abitato – Comune di Agnosine

– Rifunzionalizzazione, recupero e restauro antica segheria di Vallaro – Comune di Vione

– Rigenerazione urbana del centro storico mediante recupero di aree e infrastrutture dismesse, per la realizzazione di nuovi parcheggi interrati e creazione di nuovi spazi ricreativi all’aperto – Comune di Vezza d’Oglio

– Riqualificazione e funzionalizzazione dello spazio a verde posto in adiacenza della Piazza IV Novembre di Monno.

– Creazione di spazi interrati da adibire a servizio delle associazioni ed organizzatori degli eventi.

– Ammodernamento dell’arredo urbano della Piazza IV Novembre e congiunzione con la nuova area attrezzata e acquisto di tensostruttura rimovibile per eventi in sicurezza‐copertura – Comune di Monno

– Sistemazione idraulica comune Concesio – Comune di Concesio

– Messa in sicurezza urgente del tornante sulla SP345 al km BS 82+860 a Bienno – Comune di Bienno

– Intervento di sistemazione e messa in sicurezza nell’area del BS centro sportivo a Niardo – Comune di Niardo

– Sistemazione spondali fiume Oglio nel comune di Orzinovi – Parco Oglio Nord




© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136