Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Valle Camonica, il lavoro svolto dopo gli Stati Generali del Turismo

Breno (Brescia) - Tracciato un quadro sul turismo in Valle Camonica. A tre mesi dagli Stati Generali del Turismo di Valle Camonica è stato fatto il punto dello stato dell’arte nella realizzazione degli obiettivi individuati dai tavoli di lavoro nel breve periodo.

I tavoli di lavoro sono così suddivisi: accoglienza alberghiera (Hotel, Alberghi, Resort), accoglienza extra-alberghiera (Case vacanze, B&B, Affittacamere, Ostelli, Campeggi, Agriturismo, Rifugi), accoglienza ristorativa (Ristoratori), Turismo enogastronomico (Produttori di prodotti tipici, cibo e vino), Amministratori ed Enti -Guide e operatori abilitati (Guide turistiche, Guide alpine, Accompagnatori di media montagna, Tour operator, Agenzie di viaggio, Outdoor) e promozione turistica e animazione territoriale (Pro loco, Animatori territoriali e didattici)

Nei tre mesi successivi agli Stati Generali del Turismo della Valle Camonica, che sono stati indetti il 4 marzo scorso dalla Comunità Montana di Valle Camonica, Assessorato al Turismo, con il distretto culturale Valle Camonica la Valle dei Segni, i componenti dei vari Tavoli si sono incontrati, online oppure in presenza, per individuare azioni concrete utili alla realizzazione dei vari obiettivi.


Soddisfatto del percorso compiuto fino a qui l’assessore al Turismo della Comunità Montana, Massimo Maugeri (a sinistra nella foto accanto al presidente Bonomelli): “Durante i tavoli siamo stati chiamati ad ottenere risultati concreti e riscontrabili. È per questo che vogliamo aggiornare tutti gli operatori di quanto fatto sino ad ora. L’obiettivo dell’attuazione dei tavoli di lavoro per il turismo è quello di fare diventare la Valle Camonica una destinazione unica, per valorizzare le efficacemente il territorio e le sue peculiarità. Un grande lavoro di squadra per costruire insieme un progetto realistico, iniziando dalle azioni più semplici, con l’intento di superare i campanilismi e per riuscire a promuovere una visione moderna e attrattiva della nostra splendida Valle dei Segni”.

Alessandra Giorgi, coordinatrice degli Infopoint e parte attiva nell’organizzazione dei tavoli di lavoro afferma: “Gli Stati Generali hanno aperto una strada di confronto e collaborazione e hanno rilevato la forte necessità degli operatori di creare rete sinergiche per lo sviluppo turistico del territorio. La forte volontà degli operatori si è manifestata soprattutto per la costanza nella partecipazione alle sessioni dei singoli tavoli e all'attenta analisi delle possibili azioni necessarie per il raggiungimento degli obiettivi stessi. Un ringraziamento particolare e coordinatore dei tavoli che dedicano energia e passione per il raggiungimento di questi obiettivi”.
Ultimo aggiornamento: 23/06/2024 02:14:33
POTREBBE INTERESSARTI
Darfo Boario Terme (Brescia) - Prima seduta doppia della stagione per i verdeblù, che si sono ritrovati questa mattina...
Caldes (Trento) - Indagini dei carabinieri sull'atto vandalico avvenuto a Caldes e contro la memoria di Andrea Papi....
Operazione della Guardia di Finanza di Brescia: sequestrati 35 milioni di euro
ULTIME NOTIZIE
Alessandra Sensini: "Siamo in corso per il podio in sette classi su dieci"
A metà novembre gli avversari saranno i romeni dell'Arcada Galati