Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Turismo sostenibile, accordo e obiettivi per la Val di Pejo

martedì, 6 luglio 2021

Cogolo di Pejo – Al via la progettazione del collegamento tra Cogolo e l’area sciabile di Pejo per limitare il traffico veicolare in quota: meno auto e meno emissioni inquinanti in Val di Pejo. Questo il principale obiettivo del progetto di nuovo collegamento funiviario tra Cogolo e l’area sciabile di Pejo al centro dell’accordo quadro sottoscritto dalla Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo e il Comune di Pejo. I principi alla base del patto riguardano lo sviluppo della Val di Pejo con azioni per la riduzione del traffico veicolare e l’affermazione di questa località come meta per un turismo che guarda alla sostenibilità. L’accordo dà il via alla progettazione della valutazione ambientale strategica e della relativa valutazione di incidenza ambientale per la realizzazione del collegamento. I firmatari si sono inoltre impegnati ad avviare un percorso partecipato con il coinvolgimento dei diversi attori del territorio, tra cui il Parco dello Stelvio, la società Pejo funivie e l’APT locale.

L’accordo quadro per lo sviluppo della Val di Pejo come eco-destinazione innovativa e sostenibile e la progettazione del nuovo collegamento tra Cogolo e l’area sciabile di Pejo è stato sottoscritto da Sergio Anzelini, presidente di Trentino Sviluppo, Roberto Failoni, Assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo della Provincia autonoma di Trento e Alberto Pretti, Sindaco di Pejo. Hanno partecipato all’incontro, nella sede del Parco naturale a Pejo, anche Fulvio Rigotti vicepresidente uscente di Trentino Sviluppo, Luciano Rizzi, presidente dell’APT Val di Sole, Marco Dell’Eva, presidente di Pejo Funivie e Romano Stanchina, dirigente del Servizio sviluppo sostenibile e aree protette della Provincia autonoma di Trento.

Il nuovo collegamento tra Cogolo e l’area sciabile di Pejo scriverà un nuovo capitolo per questa valle. “La sua realizzazione – ha dichiarato in occasione della firma l’Assessore provinciale Roberto Failoni – permetterà di lasciare le auto a valle e godere a pieno della montagna, rendendo la natura ancora più protagonista e offrendo una esperienza di turismo sostenibile”.

“Colgo l’occasione – ha proseguito Failoni – per ringraziare Fulvio Rigotti, che sta concludendo la sua esperienza come vicepresidente di Trentino Sviluppo, per tutto il lavoro svolto in questi anni. Questo accordo è frutto anche del suo forte impegno per lo sviluppo del Trentino quale località sempre innovativa e di grande attrazione turistica”.

L’iniziativa si colloca in un più ampio approccio di valorizzazione della Val di Pejo nell’ambito del Parco naturale dello Stelvio quale meta turistica di alta qualità e green, in linea con l’interesse sempre più alto verso la vacanza sostenibile e consapevole che si sta sviluppando a livello locale, nazionale e internazionale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136