Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Volley, SuperLega: 3-1 di Trento a Latina

mercoledì, 27 novembre 2019

Cisterna di Latina - La corsa in SuperLega Credem Banca 2019/20 dell’Itas Trentino riprende in terra pontina. Questa sera a Cisterna di Latina i Campioni del Mondo sono infatti tornati a dare confidenza alla vittoria dopo due battute d’arresto consecutive, piegando in quattro set la coriacea resistenza dei padroni di casa della Top Volley Latina. Il risultato consegna tre punti importanti per la classifica, che vede i gialloblù tenere nel mirino Perugia (che la precede di un punto ma ha giocato una partita in più), proprio alla vigilia della sfida casalinga con la stessa Sir Safety Conad (domenica alla BLM Group Arena).

Confermando la recente tradizione favorevole contro formazionale laziale (sempre sconfitta negli ultimi undici confronti), anche in questo caso la squadra di Lorenzetti è riuscita ad avere la meglio pur senza poter contare su uno dei suoi giocatori più in forma, Aaron Russell restato in hotel a Latina alle prese con sintomi influenzali. Il successo pieno è arrivato ugualmente perché il suo naturale sostituto, Klemen Cebulj, si è espresso su grandi livelli realizzando 22 punti col 71% in attacco, un muro ed un ace. Il suo contributo è stato fondamentale soprattutto nelle vittorie in rimonta del primo (da 21-24 a 28-26) e secondo set (da 3-8 a 25-18) e nell’allungo decisivo del quarto periodo. Assieme a lui, ottima anche la prestazione fornita da Vettori (20 palloni vincenti, col 63% a rete, un muro e due battute punto), ben spalleggiato pure da un Lisinac inarrestabile in primo tempo e decisivo al servizio e da un Kovacevic (14) in ripresa.

La cronaca del match. Nello starting six dell’Itas Trentino Lorenzetti rioffre spazio a Cebulj, che agisce in diagonale a Kovacevic; turno di riposo per Russell, restato in hotel a Latina a causa di un virus influenzale. Invariati gli altri cinque titolari: Giannelli in regia, Vettori opposto, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. La Top Volley replica con Sottile al palleggio, Patry opposto, Van Garderen e Palacios in banda, Rossi e Szwarc centrali, Cavaccini libero. L’inizio dei gialloblù è convincente in fase di break point e su palla alta, così gli ospiti scappano 5-3 e poi 9-7 grazie ad un Kovacevic subito molto efficace. A ricucire lo strappo ci pensano un muro di Szwarc su Candellaro ed un ace di Van Garderen (10-10); Trento non vacilla e con Cebulj e Vettori si costruisce un nuovo vantaggio (16-12). Latina ha ancora la forza con l’ex di turno olandese e Palacios (ace) di riportarsi sotto (17-17) e poi di mettere la freccia grazie ad un’altra battuta punto di Sottile e ad un muro di Szwarc (17-20). Sembra l’allungo che decide il primo set, perché in seguito i pontini sono bravi a conservare il vantaggio sino al 21-24. Con Giannelli al servizio Trento annulla però tutto il vantaggio locale (24-24), poi rigetta al mittente altre due palle set con Kovacevic e chiude il conto con Vettori (28-26), che sfrutta bene il turno a servizio di un imperioso Lisinac.

Il secondo set inizia con qualche difficoltà per l’Itas Trentino, che soffre in fase di ricezione e consente alla Top Volley di scappare subito sull’1-3 e 2-6 con l’ace di Palacios. I gialloblù non si disuniscono e con Kovacevic risalgono la china prima sull’8-10 e poi sull’11-13 dopo che Latina si era portata avanti 9-13. Il time out di Tubertini non interrompe la buona serie trentina, che con Cebulj trova la parità proprio a quota tredici e poi mette la freccia (15-13 e 18-15). Lo sloveno è ispiratissimo e contribuisce sensibilmente a suon di attacchi a far dilagare gli ospiti (22-17) che poi con un paio di errori laziali volano veloci verso il 2-0 (25-18).

L’impatto sul terzo parziale è di nuovo negativo per l’Itas Trentino, che subisce le ricostruite di Latina; sul 2-5 Lorenzetti interrompe il gioco, ma in questo caso la reazione fatica ad arrivare. Anzi, col passare del tempo la Top Volley prende sempre più velocità (6-9, 8-12, 9-16) grazie a Patry e Van Garderen. Il tecnico marchigiano alterna diversi effettivi, ma non trova reazioni. Latina si esalta in tutti i fondamentali e riapre la partita vincendo il periodo per 19-25.

L’Itas Trentino prova a riscattarsi nel quarto parziale, ritrovando vitalità in fase di break point (8-5, 10-8, 14-11). Assieme a Cebulj adesso è Kovacevic a fare la voce grossa in contrattacco; Trento vola sul 19-14, ma Latina si rifà sotto col solito Patry (19-17). Lorenzetti chiama time out e la sua squadra riparte (23-19), soffrendo comunque sino in fondo. Alla fine lo spunto decisivo è di Lisinac (25-22).

“Era una partita che volevamo e dovevamo vincere; ci siamo riusciti e dobbiamo essere contenti anche se sappiamo che in questo periodo non sempre riusciamo ad esprimerci su buoni livelli – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . I ragazzi sono stati grandi nel vincere in rimonta il primo set e nel trovare la chiave giusta per aggiudicarsi poi anche il secondo parziale. Siamo stati bravi a restare uniti anche dopo aver perso il terzo set, in cui abbiamo avuto le idee un po’ annebbiate, vivendo assieme però bene il successivo parziale che ci ha permesso di portare a casa i tre punti”.

L’Itas Trentino rientrerà a Trento nel primo pomeriggio di giovedì e dal giorno successivo inizierà a preparare il prossimo appuntamento, in calendario già per domenica 1 dicembre, in questo caso alla BLM Group Arena per l’anticipo del tredicesimo turno da giocare contro la Sir Safety Conad Perugia (fischio d’inizio ore 16.45).

Di seguito il tabellino della partita della nona giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2019/20 giocata questa sera al Palasport di Cisterna di Latina.

Top Volley Latina-Itas Trentino 1-3
(26-28, 18-25, 25-19, 22-25)
TOP VOLLEY: Van Garderen 15, Szwarc 9, Patry 27, Palacios 11, Rossi 3, Sottile, Cavaccini (L); Peslac, Karlitzek 1, Rondoni, Elia. N.e. Rossato. All. Lorenzo Tubertini.
ITAS TRENTINO:
 Cebulj 22, Candellaro 2, Giannelli 2, Kovacevic 14, Lisinac 12, Vettori 20, Grebennikov (L); De Angelis, Codarin, Sosa Sierra. N.e. Daldello, Djuric. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Giardini di Verona e Florian di Treviso.
DURATA SET: 34’, 26’, 26’, 29’; tot 1h e 55’.
NOTE: 1.015 spettatori, incasso non comunicato. Top Volley: 5 muri, 7 ace, 12 errori in battuta, 8 errori azione, 54% in attacco, 47% (21%) in ricezione. Itas Trentino: 6 muri, 4 ace, 15 errori in battuta, 7 errori azione, 59% in attacco, 55% (31%) in ricezione. Mvp Giannelli.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136