Ad
Ad
Ad

Sci, risultati selezioni nazionali a Folgaria: bis di Giaretta e D’Antonio. Premio Rolly Marchi a Vindigni e D’Incà

martedì, 24 gennaio 2023

Folgaria (Trento) – Giaretta e D’Antonio concedono il bis. Doppio oro per l‘Alto Adige al maschile. La seconda e ultima giornata delle selezioni nazionali dell’AlpeCimbra Fis Children Cup, andata in scena sulle piste di Fondo Grande a Folgaria (Trento), è stata all’insegna delle doppiette. Quelle d’oro dell’allieva del Falconeri Ski Team Marta Giaretta e della under 14 campana Giada D’Antonio, che hanno bissato il successo conquistato 24 ore prima, imponendosi rispettivamente in slalom gigante e in slalom speciale.

Un’altra doppietta l’ha siglata l’Alto Adige, che si è imposto nelle due gare maschili grazie alle prove del badiota David Castlunger e del gardenese Matthias Mahlknecht, a segno nel gigante Allievi e nella prova tra i pali snodati della categoria Ragazzi.

LE GARE – Gli under 16 si sono confrontati tra le porte larghe tracciate sul pendio della pista Agonistica in unica manche rispetto al regolamento a seguito della nevicata del giorno precedente, dove Marta Giaretta è riuscita a ripetersi, trovando il secondo acuto vincente in due giorni. La promettente sciatrice veneta, tesserata in Trentino, ha confermato il proprio ottimo momento di forma e ha staccato il miglior tempo (52”86) nell’unica manche di gara, tenendosi alle spalle per 14 centesimi l’altoatesina Alice Spizzica (Ssv Taufers). La promettente sciatrice di Brunico ha da poco ripreso a sciare dopo un brutto infortunio al ginocchio patito nell’aprile scorso e il suo secondo posto vale quanto una vittoria.

Il podio è stato completato da Margherita Saccardi dello Schia Monte Caio, terza 23 centesimi dalla vincitrice, con le altoatesine Anna Trocker (Seiser Alm) e Ivy Schölzhorn a chiudere la top 5.

Al maschile, invece, il badiota David Castlunger ha vinto la sfida sul filo dei centesimi con il piemontese Lorenzo Cuzzupè (Equipe Pragelato), garantendosi un pass per la fase internazionale, dove proverà a bissare il successo già conquistato in passato tra gli under 14. Terzo a 0”26 un altro altoatesino, Alex Silbernagl (Seiser Alm Ski Team), altro nome non nuovo nei quartieri nobili delle classifiche dell’AlpeCimbra Fis Children Cup.

I più giovani atleti della categoria Ragazzi, invece, si sono sfidati tra i pali snodati sulla pista Martinella Nord. Lo slalom femminile ha avuto un’indiscussa protagonista, la napoletana di San Giovanni al Vesuvio Giada D’Antonio, che ha messo in ghiaccio la vittoria già nella prima manche, per poi controllare la situazione nella seconda, andando a chiudere con 1’91” e 2”13 di vantaggio sulle due altoatesine Alenah Taschler (Gsiesertal) e Nicole Piccolruaz (Sc Gardena). Queste ultime hanno contribuito alla festa dell’Alto Adige, che è proseguita nello slalom Ragazzi maschile grazie alle pennellate vincenti del gardenese Matthias Mahlknecht. Già terzo nel gigante d’apertura, l’alfiere dello Sci Club Gardena ha centrato il bersaglio grosso, approfittando dell’uscita nella manche decisiva del leader di metà gara Michele Vivalda (Equipe Limone). Mahlknecht ha chiuso la propria prova con 1”80 di margine sul secondo classificato, il bellunese dello Sci Club Trichiana Leonardo D’Incà, bravo a propria volta a rimontare quattro posizioni nella seconda discesa e a prendersi un’altra medaglia dopo il successo del giorno precedente nella prova tra le porte larghe. Terza piazza per Lorenzo Guiguet dell’Equipe Limone, staccato di 2”03 dal vincitore.

PREMIO ROLLY MARCHI – Leonardo D’Incà, assieme ad Allegra Vindigni dello Sci Club 18, è stato insignito del premio Rolly Marchi, giornalista e scrittore che fu il creatore (assieme a Mike Buongiorno) della manifestazione, nata nel 1957 come Trofeo Topolino e dal 2017 proposta con la nuova denominazione di ALPECIMBRA Fis Children Cup. Il riconoscimento, istituito in collaborazione con l’Apt Alpe Cimbra (nelle foto credit Biagio, i vincitori, Daniela Vecchiato direttrice dell’Apt e Fabrizio Gennari, presidente del comitato organizzatore della manifestazione) e con la rivista Sciaremag, è andato agli atleti più giovani (maschio e femmina) qualificati alla fase internazionale.

Nella classifica per Comitati hanno trionfato le Alpi Occidentali con 1128 punti, davanti all’Alto Adige con 1111, al Trentino con 924, alle Alpi Centrali con 708 e al Veneto.

IL PROGRAMMA – Domani, mercoledì 25 gennaio, è in programma il team event, la spettacolare prova riservata alle squadre nazionali che verrà disputata nel pomeriggio a Costa di Folgaria.

Giovedì, alle 18.30 a Folgaria, è invece in programma la cerimonia d’apertura, a precedere le gare di venerdì e sabato, quando i migliori under 14 e under 16 di 40 Paesi, in rappresentanza di tutti e cinque i continenti, si contenderanno un successo di prestigio, con l’obiettivo di inserire il loro nome in un albo d’oro infarcito di grandi nomi dello sci del passato e del presente.

I convocati per la fase internazionale
Al termine delle due giornate di gara il responsabile del settore children della Fisi Paolo Colombo ha ufficializzato i nomi degli atleti che rappresenteranno le due squadre italiane A e B alla fase Internazionale, che inizierà domani pomeriggio con il Team Event. Ecco nel dettaglio i convocati:
ALLIEVI
Squadra A: Marta Giaretta (Falconeri Ski Team), Alice Spizzica (Ssv Taufers Amateur), Giulia Mariani (Circolo Sciatori Madesimo), David Castlunger (Sc Ladinia Alta Badia), Federico Massimilla (Sc Manta), Lorenzo Cuzzupè (Equipe Pragelato).
Squadra B: Margherita Saccardi (Scia Monte Caio), Dorotea Mobiglia (Ski Team Fassa), Anna Trocker (Seiser Alm Ski Team), Luca Loranzi (Sporting Campiglio), Alex Silbernagl (Seiser Alm), Ezio Scalfi (Sc Bolbeno).

RAGAZZI
Squadra A: Giada D’Antonio (Sc Vesuvio), Allegra Vindigni (Sc 18), Leonardo D’Incà (Sc Trichiana), Matthias Mahlknecht (Sc Gardena).
Squadra B: Alenah Taschler (Amateursport Club Gs), Martina Beccari (Sc Bolbeno), Michele Vivalda (Equipe Limone Piemonte), Lorenzo Guiguet (Equipe Beaulard).

I PROTAGONISTI –  Ecco le impressioni raccolte dal protagonisti dell’AlpeCimbra Fis Children Cup dopo la seconda giornata di gare, che ha poi visto anche l’ufficializzazione dei componenti della squadra italiana per la fase internazionale:

Matthias Mahlknecht (primo slalom ragazzi): “Non mi aspettavo questa vittoria e sono contento per essere stato convocato per le gare internazionali. A dire il vero nella prima parte ho commesso un piccolo errore, ma sono riuscito a recuperare. Due giornate che ricorderò molto volentieri, su due piste preparate molto bene. Ora spero di avere un pettorale con numeri bassi nelle gara internazionale, per riuscire ad esprimermi al meglio. I campioni che mi piacerebbe imitare? Finché gareggiava Florian Eisath, ora Alex Vinatzer”.

Leonardo D’Incà (secondo slalom ragazzi): “Due gare e due podi rappresenta un bilancio positivo. Lo slalom era abbastanza difficile e nella prima manche ho fatto un errore abbastanza grave che mi ha fatto perdere tempo prezioso. Nella seconda manche ho dato il tutto per tutto facendo registrare il miglior tempo e recuperando fino al secondo posto. Sono felice per essere riuscito a guadagnarmi la convocazione per la fase internazionale. Spero di tornare nuovamente davanti a tutti. A chi mi ispiro? A Lucas Braathen”.

David Castlunger (primo gigante ragazzi): “In slalom non ero in forma e ho sciato davvero male. Ci tenevo molto a riscattarmi in gigante e ci sono riuscito. Ho dato il tutto per tutto senza risparmiarmi su un tracciato molto ritmico, dopo la lunga si è velocizzato e stavo per andare un po’ in difficoltà, ma poi ho chiuso molto bene. Su queste piste di Folgaria mi trovo molto bene e riesco a esprimermi ai miei livelli. Ora per la terza volta parteciperò all’internazionale. Spero di salire sul podio”.

Lorenzo Cuzzupè (secondo gigante allievi): “Finalmente è arrivato il podio, dopo la delusione nello slalom di lunedì, quando avevo chiuso 14esimo nella prima manche recuperando fino al quinto posto. Volevo riscattarmi e ci sono riuscito in gigante. Sono partito per quinto con neve morbida che comunque teneva e sono riuscito a fare un’ottima prestazione. Grazie ai miei due allenatori e in particolar modo a mio padre. In tutte queste gare sono vicino alla vittoria, mi manca davvero poco. Questa è stata la mia quarta partecipazione a questo evento”.

Giada D’Antonio (prima slalom ragazze): “Due giornate di gare diverse con neve e sole, ma divertenti e ricche di soddisfazione. Ho avuto buone sensazioni sia in gara sia nel clima che si respira a bordo pista. Se devo scegliere la gara dove sono andata meglio dico slalom, anzitutto perché è la disciplina che mi piace di più, poi perché sono riuscita ad interpretare al meglio il tracciato. Adesso sono pronta per le sfide internazionali, con l’obiettivo di fare il meglio possibile”.

Marta Giaretta (prima gigante allievi): “Due gare due vittorie. Dire fantastico, soprattutto perché non ero mai riuscita a salire sul podio all’AlpeCimbra Fis Children Cup nelle precedenti partecipazioni. Fra le due gare il successo che mi da più soddisfazione è lo slalom di lunedì, perché era la prima gara, più difficile anche per le condizioni meteo. Sono orgogliosa di difendere i colori dell’Italia alla fase internazionale e darò il massimo per ottenere un risultato di rilievo. Le piste di Folgaria sono nel mio cuore perché mi sono allenata per tanti anni, anche se adesso frequento il college di Malles”.

Alice Spizzica (seconda gigante allievi): “Se penso che ad aprile mi sono rotta il legamento crociato e mi alleno solo da un mese, non posso che essere entusiasta per questo secondo posto. Fra l’altro partivo con il pettorale numero 20 e vista la nevicata di ieri le prime erano avvantaggiate. Ora mi attende la fase internazionale. Darò il tutto per tutto come sempre”.

I RISULTATI DEI BRESCIANI

Fisi Brescia sfiora il podio nello speciale all’Alpe Cimbra Fis Children Cup nella categoria Ragazze con Carlotta Pedrolini dello Skiing che si conferma la migliore di Fisi Brescia della categoria Ragazze con un ottimo 4° posto seguita da Isabella Romele del Val Palot 5a anche lei bravissima a confermarsi tra le migliori in Italia di categoria. Fisi Brescia nelle prime trenta è anche Emma Bellini (Brixia) 12a, 13a Cecilia Sessarego Catalisano (Val Palot).

In campo maschile categoria Ragazzi il migliore è risultato l’atleta del Brixia Giovanni Vimercati Castellini 22°, seguito al 25° posto da Giovanni Anselmi del Val Palot. Negli Allievi impegnati in Gigante, nei 30 Giovanni Triboldi del Brixia è ottimo 13°. Tutti i bresciani all’Alpe Cimbra.

Allieve: Radaelli Matilde – Skiing

Allievi: Triboldi Giovanni – Brixia, Bertussi Giacomo – Lumezzane, Vistali Tommaso – Brixia

Ragazze: Pedrolini Carlotta – Skiing, Sassarego Cecilia – Val Palot, Romele Isabella Val Palot, Bellini Emma (Brixia)

Ragazzi: Vimercati Castellini Giovanni – Brixia, Patroni Lorenzo – Borno , Anselmi Giovanni – Val Palot, Onorio Francesco – Brixia



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136