Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Sci, Master Old Stars: tris di Marco Plona all’Aprica e Temù

Temù (Brescia) - Master Old Stars, tris di Marco Plona nella prima “due giorni” stagionale all’Aprica (Sondrio) e Temù (Brescia). Non ci sono avversità meteo che tengano per Marco Plona: due volte primo nei giganti dell’Aprica, facilmente pronosticabile dato che sciava sulle nevi di casa, e primo anche nel difficile superG di Temù reso insidioso dalla nevicata della notte precedente. E gli avversari c’erano al cancelletto, ma i vari Fazzini, Orio, Mulazzi, Ciaponi, Pomoni, Colombo si sono dovuti inchinare allo splendido stato di forma di Plona che esce dalla “due giorni” di gare con tre successi nettissimi, un chiaro segnale che settimana prossima a Chiesa Valmalenco, con un gigante e due superG in calendario, l’appetito è ancora tanto.


VIDEO

"Abbiamo una partecipazione molto importante - spiega l’organizzatore del Master Old Stars, Diego Vaini (nel video) - e tanti nuovi Master in questa stagione si sono avvicinati al nostro circuito, che ha una formula semplice con gare e una parte agonistica avvincente e al termine un momento diciamo più ludico e degustazione di prodotti locali".


In questa settimana i due giganti come sempre ben disegnati da Adriano Polatti sulla Benedetti all’Aprica non hanno avuto sussulti particolari nelle classifiche, risultati che hanno delineato i valori attuali nelle varie categorie, dove solo il ritorno in gara della Fumagalli ha creato un netto divario tra il suo tempo è quello delle altre concorrenti in gara. Ma si sapeva dato che l’atleta dell’OS Noi ha puntato sulle gare di CdM Master con una preparazione mirata.

Comunque l’Aprica ha fatto registrare un discreto numero di iscritti a conferma di come i Master apprezzino questo tipo di tracciato.


Storia diversa il giorno seguente a Temù per la nevicata notturna che riesce sempre a creare nell’atleta un senso di insicurezza in gara. Nonostante il lavoro del Consorzio di Pontedilegno-Tonale e la meticolosità dei concorrenti nel “pulire” il tracciato sulla Santa Giulia, un po' di inevitabile neve riportata ai lati del tracciato ha fatto rinunciare la gara ad alcuni iscritti. Con partenza ritardata, il primo a scendere è stato l’84enne Gianni Vallè e quando ha riferito al traguardo che il tracciato era davvero bello, allora al cancelletto in molti hanno tirato un sospiro di sollievo anche se poi qualche scossone in classifica c’è stato.
In campo femminile come sempre bene al traguardo Graziella Carrara, davanti alla Mattarelli e ad una coraggiosa Marina Birolini che non si è fatta intimorire dal tracciato con il terzo posto assoluto e prima vittoria di categoria. Tra i Super 75 sorprende il secondo posto di Nando Novelli davanti al due volte vincitore in Aprica, Roberto Fumasoni, e superato solo da Achille Cattaneo. Nella categorie di dieci anni inferiore, i Super 65, continua la sfida per pochi centesimi tra Bergamelli e Sabbadini con la novità del terzo posto di Gandossi davanti ad un Carrara sceso evidentemente con il freno a mano, non a suo agio sul veloce di Temù. Assente Fazzini nei Super 60, non ha avuto difficoltà Migliorati a mettere le sue punte davanti a Pomoni e Tombini mentre nei Super 55 Plona ha chiuso il suo superG con distacchi di quasi 4 secondi rispetto agli altri Master Old Stars.


Intensi come sempre il dopo gara, con l’ottimo fritto misto di pesce all’Aprica e la degustazione del liquorificio Alta Valle Camonica con chiacchiere e frittelle a Temù.

Ultimo aggiornamento: 05/03/2023 05:34:31
POTREBBE INTERESSARTI
Una nuova proposta in alta quota, percorso variegato da Vermiglio
Abitare comunità è il titolo della rassegna che trasformerà gli antichi tabià del paese camuno dal 5 al 7 luglio
Domenica 30 giugno incontro e testimonianze alla presenza di monsignor Sigalini, Anna Maria Catano e Davide Zammattio
I nuovi gestori sono Francesco Cavagnoli e Sara Bianchi: "La nostra proposta nel segno del ritorno alle tradizioni"
Corsi dal lunedì al venerdì, il vicepresidente Manzini: "Puntiamo su progetto inclusivo sportivo, sociale e ambientale"
ULTIME NOTIZIE
Padergnone (Trento) - Casa Caveau Vino Santo si prepara ad accogliere il secondo appuntamento enogastronomico...
Ospita dieci cittadini del Trentino Alto Adige