Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Incontro col Governo in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026, Vincenzo Novari CEO del Comitato organizzatore

mercoledì, 6 novembre 2019

Roma – “Un incontro proficuo e positivo, che ci permette di partire concretamente con la programmazione degli interventi connessi all’organizzazione in Trentino delle Olimpiadi invernali del 2026”. Così il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, al termine degli incontro, avuto oggi a Roma insieme ai rappresentanti di tutti gli enti coinvolti, con il ministro alle infrastrutture e trasporti, Paola De Micheli e con quello allo sport, Vincenzo Spadafora.

“Registriamo la volontà del Governo – ha detto Fugatti al termine – di voler investire concretamente sui Giochi, tanto che abbiamo già impostato un fitto programma di interventi per gli impianti sportivi, che saranno il palcoscenico delle Olimpiadi, ma anche per le necessarie infrastrutture viarie e logistiche, che dovranno essere in grado di supportare l’impatto di un evento di tale portata.

C’è senza dubbio ed è molto positivo – ha aggiunto il presidente Fugatti – la volontà di lavorare insieme per la buona riuscita delle Olimpiadi invernali, con un’edizione che sarà il più possibile sostenibile dal punto di vista ambientale ed economico. I territori, come il nostro, faranno la loro parte. Già la prossima settimana – ha annunciato Fugatti – sono in programma i primi incontri di carattere tecnico per avviare la programmazione degli interventi”.

LA SCELTA DI VINCENZO NOVARI

“Abbiamo scelto all’unanimita’ il profilo che ci sembrava piu’ idoneo e opportuno”. Cosi’ il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commenta la decisione di designare Vincenzo Novari come ‘ceo’ del Comitato organizzatore dei Giochi Olimpici. “La decisione – ha proseguito il governatore della Lombardia – e’ frutto dell’analisi dei curricula esaminati, tutti profili eccellenti che meritano un ringraziamento per essersi proposti a ricoprire questo importante incarico. Da oggi possiamo dire che in termini di operativita’ e’ stato compiuto un importante e decisivo passo in avanti”.

“Un’operativita’ – ha aggiunto Fontana – che trovera’ ad esempio riscontro il 10 e 11 dicembre, a Milano, a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio Regionale, dove organizzeremo un importante ‘Seminario orientativo’ al quale saranno inviati tutti i soggetti che, a vario titolo, saranno coinvolti direttamente o indirettamente, nell’organizzazione di Milano-Cortina 2026″.

Il presidente Fontana ha quindi commentato anche l’esito dell’incontro, avvenuto in tarda mattinata, con il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli: “Ho chiesto espressamente al ministro di iniziare a dar corso ai primi lavori. Le nostre sollecitazioni sono mirate a sbloccare quelle opere che sono gia’ progettate e finanziate. Inoltre – ha concluso Fontana – il ministro ci ha comunicato l’impegno per ottenere ulteriori risorse dal Ministero dell’Economia per realizzare altri interventi infrastrutturali necessari in vista delle Olimpiadi 2026″.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136