Ad

w

Ad
Ad


Basket, EuroCup: a Lubiana è un monologo del Cedevita, Trento ko

martedì, 8 dicembre 2020

Ljubljana – Una Dolomiti Energia Trentino con le gambe pesanti e la mente appannata esce sconfitta dal Cedevita Olimpija Ljubljana 87-65 nel Round 9 di 7DAYS EuroCup: i bianconeri accusano le assenze e stanchezza della battaglia sportiva con Venezia di 48 ore prima, e dopo un avvio di compattezza e ritmo perdono la bussola e non trovano più il modo di arginare gli attacchi degli sloveni, che avevano disperato bisogno del successo per agguantare un pass per le Top 16. Foto @Montigiani.

aquila basket trento montigianiQualificazione raggiunta già da tempo dall’Aquila invece, che può ancora anche chiudere in vetta il girone: per la posizione finale dei trentini in classifica sarà decisivo l’ultimo turno in programma contro Gran Canaria. Poche luci per i bianconeri nella notte di Lubiana: 20 punti e nove rimbalzi per JaCorey Williams, in doppia cifra anche capitan Forray (14 punti a referto).

La cronaca | Coach Nicola Brienza deve ancora fare a meno di Morgan e Maye, ma trova in Toto Forray una preziosa arma offensiva per aprire bene il match: il capitano a metà partita è già in doppia cifra, ed è dall’arco che Trento con un Gary Browne subito caldissimo prova a mettere le marce alte nel punteggio. I bianconeri sono avanti di un punto al termine dei primi 10’ (20-21), e raggiungono il massimo vantaggio nella loro serata sul 24-30 a metà del secondo quarto.

Da quel momento in poi però il Cedevita diventa padrone della partita: un maxi parziale di 33-9 a cavallo dell’intervallo lungo in favore dei dragoni sloveni ribalta paurosamente inerzia e punteggio, spingendo i bianconeri addirittura al -26 con cui si chiudono i primi 30’ di gioco. Per l’Aquila è notte fonda, ma i bianconeri avranno nelle mani la chance di chiudere comunque al primo posto del gruppo D cercando la vittoria nel Round 10 contro Gran Canaria in programma a Trento mercoledì 16 dicembre.

.

Cedevita Olimpija Ljubljana 87

Dolomiti Energia Trentino 65

(20-21, 44-35; 70-44)

CEDEVITA OLIMPIJA LJUBLJANA: Radovic, Perry 14, Hopkins 7, Muric 8, Ukic 4, Blazic 15, Brown 13, Hodzic 5, Jones 14, Dimec 2, Marinkovic 3, Rupnik 2.  Coach Golemac.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Martin 5 (1/2, 1/5), Jovanovic ne, Pascolo 6 (3/5), Conti 1 (0/1 da 3), Browne 9 (1/5, 2/6), Forray 14 (3/8, 2/6), Sanders 7 (0/4, 1/6), Mezzanotte 3 (0/1, 1/7), Williams 20 (6/17), Ladurner, Lechthaler ne. Coach Brienza.

Le parole di coach Nicola Brienza | «Prima di tutto voglio fare i complimenti al Cedevita per la vittoria e per la prestazione, erano davvero pronti ad affrontare questa partita per loro molto importante. Noi abbiamo cominciato bene, mettendo in campo una buona performance in attacco e in difesa, ma ad un certo punto del secondo quarto ci siamo un po’ disuniti per colpa di qualche cattiva scelta di tiro. Il break di inizio terzo quarto, sommato a quel brutto finale di secondo periodo, ha creato un solco per cui non avevamo abbastanza energie mentali per poter reagire. Non sono contento della partita, ma conosco la squadra e i miei ragazzi, serate storte possono capitare e sono sicuro che reagiremo subito a partire dalle due partite in casa contro Cantù e Gran Canaria, sperando di avere qualche buona notizia dall’infermeria e di ricaricare un po’ le batterie in questi giorni».

La prossima | I bianconeri rientreranno a Trento per giocare domenica alla BLM Group Arena contro Cantù nell’undicesimo turno di campionato Serie A UnipolSai: palla a due alle 19.00, diretta Eurosport 2, Eurosport Player e Radio NBC.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136