Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Confcommercio Trentino: i messaggi dell’incontro con oltre 600 persone

sabato, 30 novembre 2019

Trento - Si è tenuto al Palarotari di Mezzocorona l’incontro dei dipendenti e collaboratori del gruppo Confcommercio Trentino. Oltre 600 persone hanno dato vita ad una serata vivace ed entusiasmante, che ha visto la partecipazione del presidente della provincia Maurizio Fugatti, di tanti componenti la giunta provinciale, di molte autorità del mondo politico, economico e sociale del Trentino.

confcommercioÈ stata una serata inedita ma di grande impatto: per la prima volta il gruppo Confcommercio Trentino riunisce tutti i suoi dipendenti e collaboratori per un evento all’insegna di tre parole: identità, orgoglio e squadra. Il Palarotari ha ospitato oltre 600 invitati, i dipendenti della galassia Confcommercio, per una lunga serata iniziata con un momento di riflessione con i vertici del gruppo, presieduto da Giovanni Bort, ed i saluti del presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti. Dopo la cena, sempre alle cantine Rotari, altri momenti di intrattenimento con Raul Cremonae, in conclusione, la musica del Dj Max Acquaviva.

Sul palco del Palarotari sono saliti il presidente Giovanni Bort che ha spiegato il senso della serata: creare un’occasione di incontro, e di ringraziamento, per tutti coloro che quotidianamente sono impegnati a far crescere l’ampio sistema confederato, dalla capofila, Confcommercio Trentino, a tutte le società controllate. Un impegno che, a partire dalle oltre ottomila aziende associate, si riflette sull’intero sistema economico trentino dove il terziario, settore di riferimento, svolge un ruolo di primo piano.

A seguire è stato il turno dei vicepresidenti Massimo PifferMarco Fontanari Mauro Bonvicin, che hanno avuto parole di gratitudine e incoraggiamento, oltre che di orgoglio per poter dirigere una realtà così importante. Dopo di loro hanno salutato l’assemblea il direttore di Confcommercio Trentino Giovanni Profumo e i direttori delle due società principali, Franco Cova per Seac e Francesco Renzi per Servizimprese. Con loro anche il presidente della sezione autonoma di Riva del Garda e Ledro Claudio Miorelli.

Tra gli interventi delle autorità da segnalare quelle del presidente dell’Università popolare trentina, sen. Ivo Tarolli, del direttore dell’Unione di Bolzano Bernhard Hilpold, dell’assessore del Comune di Trento Roberto Stanchina, dell’assessore provinciale Roberto Failoni e del presidente della Giunta provinciale Maurizio Fugatti.

Per il momento conviviale, con la cena servita nel foyer del Palarotari, si sono aggiunte numerose altre personalità, dal presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder agli assessori provinciali Giulia Zanotelli Achille Spinelli, dal presidente della Camera di commercio di Bolzano Michl Ebner al comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri di Trento col. Simone Salotti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136