Ad

w

Ad
Ad


World Patient Safety Day, in Alto Adige focus sulla sicurezza dei pazienti

venerdì, 17 settembre 2021

Quando:
17 settembre 2021@21:40–22:40 Europe/Rome Fuso orario
2021-09-17T21:40:00+02:00
2021-09-17T22:40:00+02:00

Si è tenuta oggi 17 settembre, nella sala congressi situata al primo piano dell’Ospedale di Bolzano, il World Patient Safety Day, una giornata di lezioni frontali dedicate alla sicurezza del paziente. Al convegno, diviso in due sessioni – una in mattinata di carattere generale e l’altra pomeridiana con un focus sui rischi della paziente in Ostetricia – e replicato in tutto al mondo con iniziative similari, ha visto la partecipazione di professionisti dell’ambito medico, tecnico e sanitario operanti sul territorio altoatesino.

Tra gli argomenti all’ordine del giorno, sono stati approfonditi tematiche quali il “Risk Management in Asdaa Incident Reporting”, “I fattori critici e di successo nell’analisi degli eventi sentinella” e “La sicurezza degli operatori: una priorità per la sicurezza del paziente”.

L’Assessore provinciale alla Sanità Thomas Widmann sottolinea l’importanza dell’iniziativa: «Il nostro sistema sanitario è di ottima qualità ed è per questo che si fa molto anche per minimizzare i possibili rischi. Ad esempio, durante gli interventi o nella somministrazione di farmaci. Attraverso eventi come questo, la sensibilità verso il tema aumenta ancora di più».

Tra le relatrici, anche la Dott.ssa Patrizia Raffl, responsabile scientifica dell’evento: «L’obiettivo di questo incontro è rendere consapevoli gli operatori del settore che tutte le azioni intraprese nella Sanità hanno nella sicurezza del paziente un fulcro imprescindibile. Questa pandemia, poi, ci ha mostrato ancora una volta che il rischio si può annidare ovunque e che la sua gestione è fondamentale tanto per il paziente che per i collaboratori in ambito sanitario».

Alla convention, iniziata alle ore 8:30, è intervenuto anche il Direttore generale dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige Florian Zerzer, che si è soffermato sull’importanza del processo di miglioramento di procedure e protocolli inerenti alla tutela degli ammalati: «Il World Patient Safety Day è un’occasione importante per ribadire che la sicurezza è per noi da sempre un tema principale e, se guardiamo ai numeri, gli sforzi di tutti gli operatori della Sanità sono indubbiamente serviti. Per noi, la sicurezza rappresenta la prima prerogativa da raggiungere e da massimizzare in tutti i reparti affinché il paziente possa fidarsi pienamente di noi».

Il Direttore si è poi soffermato sul focus della giornata, vale a dire la sicurezza della paziente in Ostetricia: «Abbiamo creato un centro di sicurezza della paziente e un centro di simulazione di neonatologia registrando grandi passi in avanti. Infatti, se guardiamo alle statistiche, possiamo costatare che, per fortuna, oggi in Alto Adige le morti premature di bambini sono al minimo storico e questo rappresenta indubbiamente un deciso segnale di miglioramento».



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136