Ad
Ad


Trentino, Vaccinazioni Covid: si parte con le quarte dosi agli over12

giovedì, 6 ottobre 2022

Quando:
7 ottobre 2022@16:40–17:40 Europe/Rome Fuso orario
2022-10-07T16:40:00+02:00
2022-10-07T17:40:00+02:00

Al via in Trentino, le somministrazioni della quarta dose del vaccino Covid anche per i più giovani. A partire da domani, venerdì 7 ottobre, le persone con più di 12 anni potranno essere vaccinate con i vaccini bivalenti anti Covid. Al Cup-online Apss (https://cup.apss.tn.it) già disponibile la nuova card per accedere alla prenotazione. Oggi il direttore generale di Apss Antonio Ferro e il dirigente generale del dipartimento salute e politiche sociali Giancarlo Ruscitti sono stati vaccinati nel punto vaccinale di viale Verona a Trento. Ad oggi sono 35mila le dosi somministrate a persone fragili e ultra 60enni.

«Abbiamo fatto la quarta dose – hanno affermato all’unisono Ruscitti e Ferro – per lanciare un forte appello alla vaccinazione. La situazione epidemiologica mostra una tendenza verso un nuovo aumento dei casi e le prossime settimane saranno fondamentali per capire come evolverà la situazione. È importante proteggersi, soprattutto se sono passati 120 giorni dall’ultima dose, e i vaccini oggi disponibili sono strutturati per proteggere dalle nuove varianti del virus SARS-CoV-2».

Il via libera alla somministrazione dei vaccini bivalenti a mRNA anti Covid (Comirnaty e Spikevax) è arrivato dal Ministero della salute sulla base delle indicazioni dell’Agenzia italiana del farmaco. I due vaccini forniscono una protezione contro le varianti attualmente circolanti di SARS-Cov-2. La somministrazione della dose di richiamo è raccomandata agli over12, purché siano trascorsi almeno 4 mesi fra la somministrazione del vaccino bivalente e l’ultima dose precedente di un vaccino anti Covid-19.

La vaccinazione è raccomandata anche a coloro che non hanno ancora ricevuto la prima e la seconda dose di richiamo (booster) purché siano trascorsi almeno 120 giorni dalla dose precedente. Potranno vaccinarsi anche gli operatori sanitari e le donne in gravidanza. Attualmente non è prevista la somministrazione della dose supplementare con il nuovo vaccino alle persone che hanno già ricevuto quattro dosi di vaccino anti Covid-19.

Per ridurre i tempi di permanenza nei centri vaccinali ricordiamo, come sempre, di presentarsi puntuali (non più di cinque minuti prima), con la tessera sanitaria e i moduli per la vaccinazione (consenso e scheda anamnestica) già compilati (https://bit.ly/3aUwBCX).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136