Ad
a
Ad
Ad


L’acqua e i giovani: un progetto proposto dal B.I.M. dell’Adige

martedì, 24 maggio 2022

Quando:
25 maggio 2022@00:15–23:45 Europe/Rome Fuso orario
2022-05-25T00:15:00+02:00
2022-05-25T23:45:00+02:00

L’acqua e i giovani: un progetto proposto dal B.I.M. dell’Adige
Il Consorzio B.I.M. dell’Adige propone un progetto di partecipazione e sensibilizzazione sul tema “L’acqua e i giovani”, rivolto alle nuove generazioni. L’iniziativa è stata presentata questa mattina presso il palazzo della Provincia autonoma di Trento, alla presenza di Michele Bontempelli, presidente del Consorzio B.I.M. dell’Adige, di Mario Tonina, assessore provinciale all’urbanistica, ambiente, e cooperazione, di Massimo De Alessandri, presidente di Dolomiti Energia, e di Arianna e Pietro Sighel, atleti azzurri nella specialità dello Short Track a Pechino 2022.

“Con questo progetto – ha sottolineato Bontempelli – vogliamo dare il nostro contributo per riallacciare un rapporto con i giovani, che sui temi della sostenibilità e dell’ambiente sono in grado di insegnarci molto, visto che in diverse occasioni hanno portato questa materia all’attenzione di tutta la comunità. Vogliamo rinsaldare un rapporto con loro partendo anche dalle scuole”.

“E’ un’iniziativa che condivido – ha aggiunto l’assessore Tonina – perché tocca temi fondamentali, come le risorse ambientali, coinvolgendo i giovani, da cui dobbiamo partire perché su questi temi hanno una grande sensibilità e quindi ci stimolano a fare sempre meglio”. Un’attenzione a questi temi, ha ricordato il vicepresidente, che si è tradotta anche in atti adottati in questa legislatura, come la strategia provinciale per lo sviluppo sostenibile, il piano energetico ambientale provinciale e il documento “Trentino Clima 2021–2023”. L’acqua del Trentino, ha ricordato inoltre Tonina, preziosa per essere consumata ma anche per l’agricoltura e per l’utilizzo a scopo idroelettrico, è oggetto delle richieste di territori che ne sono carenti.

Massimo De Alessandri, presidente di Dolomiti Energia, ha evidenziato che dai giovani parte ogni progettualità ed ha parlato anche della responsabilità di gestire con attenzione una risorsa preziosa per l’uomo, per il territorio, per l’agricoltura e anche per il paesaggio.

Arianna e Pietro Sighel hanno offerto la loro testimonianza sul valore della risorsa acqua e su quanto sia importante utilizzarla con attenzione.

Durante la conferenza stampa sono stati illustrati in particolare i contenuti di due attività:

– il percorso formativo “Gli usi dell’acqua nella storia”, grazie al quale gli studenti potranno conoscere gli aspetti legati all’utilizzo della risorsa idrica, dal punto di vista ambientale, culturale ed economico e saranno coinvolti in un concorso per l’ideazione e realizzazione di uno slogan e di un logo sul tema “acqua come risorsa e bene comune”; lo slogan e il logo vincitori saranno riportati sulle borracce che verranno distribuite alle classi aderenti all’iniziativa;

– il concorso fotografico “Acqua trentina: sostenibilità a 360°”, rivolto ai ragazzi tra i 14 e i 25 anni, che dovranno inviare degli scatti fotografici per raccontare l’acqua come bellezza naturalistica, ma anche il rapporto tra acqua e sostenibilità ambientale, tra acqua ed energia e inoltre l’acqua nella storia; a chiusura del concorso fotografico, in autunno verrà allestita una mostra fotografica.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136