Ad
a
Ad
Ad


In Alto Adige Guardia di Finanza e Protezione civile rafforzano la collaborazione

venerdì, 27 maggio 2022

Quando:
28 maggio 2022@03:00–23:45 Europe/Rome Fuso orario
2022-05-28T03:00:00+02:00
2022-05-28T23:45:00+02:00

Guardia di Finanza e Protezione civile rafforzano la collaborazione. Da poco più di un anno la Guardia di Finanza e la Protezione civile collaborano in modo più assiduo nel soccorso di feriti gravi e nel recupero di persone decedute. Bilancio di questa sinergia.
“La collaborazione con la Protezione civile, il Soccorso alpino dell’Alpenverein Südtirol e il Soccorso alpino e speleologico altoatesino funziona in modo eccellente”, hanno sottolineato all’unisono il comandante regionale della Guardia di Finanza del Trentino-Alto Adige, generale Guido Zelano, e il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Bolzano, generale Gabriele Procucci, durante il recente incontro avvenuto nell’Aula dell’Agenzia per la Protezione civile, in viale Druso, a Bolzano.

L’Unità di Soccorso alpino della Guardia di Finanza non è chiamata solo a supportare i corpi locali di Soccorso alpino nelle missioni, ma anche a intervenire ogni volta risultino necessarie le competenze di Polizia, ad esempio per il recupero di cadaveri. “Questa sinergia tra Guardia di Finanza, Protezione civile, Centrale provinciale di emergenza e Soccorso alpino porta l’indubbio valore aggiunto di un aumento della tutela dei cittadini”, ha sottolineato il direttore del Dipartimento e dell’Agenzia per la Protezione civile, Klaus Unterweger. Durante l’incontro si è discusso della possibilità di condurre esercitazioni congiunte e di ampliare e approfondire alcune esperienze.

Giorgio Gajer, presidente CNSAS Alto Adige ha dichiarato “Cerchiamo la massima collaborazione e lo sfruttamento delle sinergie tra Soccorso Alpino e Guardia di Finanza affinchè si possa raggiungere l’obiettivo comune che è quello di prestare aiuto alle persone in difficoltà in zone impervie e non”.

“Il primo bilancio della cooperazione è senz’altro positivo”, ha affermato il presidente del Soccorso alpino dell’AVS Ernst Winkler, “è stato apprezzato il lavoro di polizia della Guardia di Finanza in caso di incidenti, che si è tradotto in una rapida gestione delle operazioni per tutti”.

Markus Rauch, coordinatore dei Sistemi di comunicazione e del servizio emergenza della Protezione civile, ha sottolineato che sono stati programmati i ricevitori cercapersone e aggiornati i relativi piani di allarme presso la Centrale di emergenza provinciale in modo che la Guardia di finanza possa essere allertata durante le operazioni di soccorso alpino.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136