Ad
a
Ad
Ad


Il viceministro Morelli incontra Kompatscher: confronto su Olimpiadi, Rai e Poste

venerdì, 21 gennaio 2022

Quando:
23 gennaio 2022@23:00–23:15 Europe/Rome Fuso orario
2022-01-23T23:00:00+01:00
2022-01-23T23:15:00+01:00

Bolzano – Il viceministro Morelli incontra Kompatscher: Olimpiadi, Rai, Poste. Infrastrutture per le Olimpiadi, Poste e trasmissioni locali della Rai i temi al centro dell’incontro fra il presidente Kompatscher, i suoi vice Vettorato e Alfreider e il viceministro Morelli.

­Il giornalista e tecnico agrario lombardo Alessandro Morelli ricopre dallo scorso 1 marzo 2021 il ruolo di viceministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. In questo ruolo Morelli è responsabile dei progetti di mobilità in vista delle Olimpiadi invernali 2026 nonché per le poste e le telecomunicazioni. Oggi (21 gennaio) il viceministro Morelli è in Alto Adige dove in mattinata ha incontrato il presidente della Provincia Arno Kompatscher insieme ai suoi vice italiano Giuliano Vettorato e ladino – assessore alla mobilità – Daniel Alfreider. Morelli ha svolto nel pomeriggio un sopralluogo in val Pusteria per fare il punto delle infrastrutture progettate per le Olimpiadi. In vista dei Giochi invernali 2026, ha detto Morelli durante l’incontro con i media, sarà più spesso presente in Alto Adige.

Al centro il finanziamento delle infrastrutture

Le infrastrutture per le Olimpiadi invernali 2026 sono anche state uno dei temi chiave dei colloqui di oggi. Il presidente Kompatscher ha detto che “appena il 5% dei costi per le opere di mobilità per le Olimpiadi sarà riconosciuto alla Provincia di Bolzano, dove viene assegnato il 10% delle medaglie” mentre alle altre Regioni spetteranno quote più consistenti, come ad esempio il 50% della Lombardia, il 25% del Veneto e il 20% del Trentino. Il viceministro Morelli ha ritenuto comprensibile il rilievo del presidente della Provincia, e ha sottolineato che la ripartizione delle risorse sarà tema di ulteriori colloqui in futuro.

Dialogo sul miglioramento del segnale Rai

Il presidente della Provincia Kompatscher ha anche parlato con il viceministro Morelli di un miglioramento del segnale della Rai in Alto Adige. Kompatscher ha proposto l’uso del ripetitore Ras in aggiunta ai 38 ripetitori Rai per migliorare la diffusione del segnale Rai in Alto Adige. Il presidente ha anche proposto al viceministro di muoversi per una rapida conversione delle stazioni locali in HD, soprattutto perché tutti i prerequisiti ci sono già. Un ulteriore punto di interesse per l’Alto Adige che ha occupato la conversazione del presidente Kompatscher con il viceministro Moretti è stato il centro di distribuzione postale della val Badia. “Dopo la chiusura del preesistente centro, la distribuzione della posta in val Badia avviene in Pusteria, cosa che specialmente d’inverno crea non pochi problemi” ha detto il presidente della Provincia Kompatscher. Ora si è riusciti a trovare spazi adeguati in Badia, ha sottolineato il vice presidente ladino Alfreider, così da rendere possibile la riapertura di un centro di distribuzione anche in Badia.

Il PNRR e i progetti collegati

Anche il fondo nazionale PNRR è stato oggetto del colloquio con il viceministro Morelli, con particolare riferimento alle centrali idroelettriche. Il PNRR consentirà il finanziamento di importanti e grandi opere, ma porta con sé anche il pericolo che – se i progetti non saranno conclusi entro il 2026 – il finanziamento sia da restituire in toto.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136