Ad
a
Ad
Ad


Anterselva, intervento immediato dei Bacini montani dopo il maltempo

venerdì, 1 luglio 2022

Quando:
2 luglio 2022@17:45–18:00 Europe/Rome Fuso orario
2022-07-02T17:45:00+02:00
2022-07-02T18:00:00+02:00

Anterselva – Intervento immediato dei Bacini montani dopo il maltempo. Dopo le forti piogge della scorsa settimana, l’Ufficio sistemazione bacini montani Est sta lavorando alla rimozione dei danni lungo il torrente Anterselva e in alcuni suoi affluenti.

Dopo le forti piogge della scorsa settimana, l’Ufficio sistemazione bacini montani Est sta lavorando alla rimozione dei danni lungo il torrente Anterselva e in alcuni suoi affluenti.
Le intense precipitazioni della notte tra il 23 e il 24 giugno hanno provocato diverse colate detritiche ad Anterselva. Diversi bacini di trattenuta e argini di deviazione hanno confermato la loro funzionalità, evitando danni più seri, riferisce Fabio De Polo, direttore dell’Area funzionale Bacini montani dell’Agenzia per la Protezione Civile.

“Il bacino sul Rio della Gola è stato in grado di trattenere circa 15.000-20.000 metri cubi di materiale, e anche i due bacini di deposito sul rio Anterselva a Anterselva di Sotto e a valle di Salomonsbrunn si sono riempiti, evitando così conseguenze peggiori”, riassume Sandro Gius, direttore dell’Ufficio sistemazione bacini montani Est. Anche ad Anterselva di sopra ha avuto luogo un forte trasporto solido in diversi affluenti del rio Anterselva. La probabile formazione di un’occlusione lungo il rio della Gola ha portato dopo la rotta a un picco di deflusso causando numerose erosioni spondali lungo il rio d’Anterselva.

Attualmente, la squadra di Edmund Messner sta intervenendo sui numerosi danni lungo le sponde del rio Anterselva e dei torrenti laterali, riferisce il direttore dei lavori, Thomas Gamper, dell’Ufficio sistemazione bacini montani Est. L’importo previsto per questa misura di emergenza ammonta a 250.000 euro.

Nell’area di Anterselva di Sotto si sta valutando una soluzione complessiva per risolvere il rischio di alluvione, alla quale si lavorerà sulla base dei risultati del Piano delle zone di pericolo attualmente in fase di approvazione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136