Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Halloween, i carabinieri di Trento arrestano spacciatore

sabato, 2 novembre 2019

Trento – I carabinieri di Trento, in occasione della serata di Halloween, hanno intensificato i servizi di prevenzione, coordinati dal Comando Provinciale, vigilando sui luoghi di aggregazione. Numerose sono state le persone identificate e i veicoli controllate dalle diverse pattuglie sul territorio.

Particolare attenzione, tra l’altro, è stata rivolta ai parchi cittadini, dove di solito i ragazzi si riuniscono per poi andare a festeggiare la “notte delle streghe”. Proprio, nel controllo del parco “Ergolding” di Matterello, i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto un 19enne del luogo, che risulta coinvolto nello spaccio di stupefacenti.

Quando il ragazzo ha visto la pattuglia, ha tentato di disfarsi di un involucro, che stava cedendo ad un coetaneo. L’azione repentina del giovane ha “allarmato” i militari, che sono intervenuti e hanno rinvenuto un sacchetto in stoffa, contenente circa 15 grammi di “marijuana”, già suddivisi in dieci bustine di plastica. Addosso all’altra persona è stato trovata una dose di circa un grammo di hashish. A corollario dell’intervento sono stati controllati ulteriori giovani tra cui un trentino che è stato trovato in possesso di 3 grammi di marijuana e la zona circostante, dove dietro una panchina son stati sequestrati altri undici grammi di “erba”, che per fattura e contenuto erano assimilabili ai precedenti.

Dopo le operazioni di rito, il giovane spacciatore è stato tradotto agli arresti presso il proprio domicilio in Trento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria cittadina, per la direttissima della mattinata odierna.

Gli altri due ragazzi sono stati segnalati al Commissariato del Governo del capoluogo, quali assuntori. Questa segnalazione, non ha effetti meno gravi dell’arresto, con ripercussioni – tra l’altro – sulla validità della loro patente di guida, che come previsto dall’art. 75 D.P.R. del 309/90, subirà sicuramene restrizioni, sperando che la vicenda vissuta gli faccia comprendere che la vita è stupefacente di suo e divertirsi con gli amici non richiede l’uso di droghe, ma soltanto la gioia delle condivisione, l’allegria e la serenità.

I controlli dei Carabinieri del Trentino proseguiranno per tutto il lungo “ponte dei morti”, per garantire il sereno svolgimento delle commemorazioni dei propri defunti nonché per assicurare la  tranquillità del weekend.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136