Ad

w

Ad
Ad


Visita in Trentino dell’Ambasciatore designato d’Italia a Vienna

martedì, 21 settembre 2021

Trento – Un primo confronto sulle relazioni, economiche ma non solo, tra Italia e Austria e quelle che si stanno costruendo all’interno del Gect “Euregio Tirolo – Alto Adige – Trentino” tra le Province autonome di Trento, di Bolzano e il Land Tirolo: sono stati questi i temi principali affrontati nell’incontro che il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha avuto ieri pomeriggio presso il palazzo della Provincia con Stefano Beltrame, Ambasciatore designato d’Italia a Vienna che si insedierà nella capitale austriaca il prossimo primo ottobre. Nell’agenda della visita del diplomatico a Trento anche incontri con personalità della ricerca, della cultura e della realtà economico-produttiva.

Durante il colloquio si è parlato del particolare assetto istituzionale del Trentino e dei suoi legami storici, culturali, sociali ed economici con il mondo tedesco e austriaco in particolare. Su queste tematiche si sono anche ipotizzate possibili ulteriori forme di confronto e collaborazione istituzionale, economica e scientifico-tecnologica. Si è inoltre riflettuto sulle opportunità per rafforzare l’azione di promozione turistica verso il mercato austriaco e tedesco.

In mattinata Beltrame ha partecipato al Convegno di Studi in memoria di Enzo Perlot dal titolo “L’integrazione europea: passato, presente e futuro”, organizzato dall’Università degli Studi di Trento. Ha poi incontrato l’assessore allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro della Provincia autonoma di Trento e il dirigente per l’Internazionalizzazione e le relazioni economiche, Raffaele Farella.

Dopo il confronto con il presidente della Provincia, il diplomatico è stato ricevuto dal rettore dell’Università degli Studi di Trento, Flavio Deflorian. In programma a seguire la visita a Povo, presso FBK, e infine l’incontro con alcuni rappresentanti del mondo imprenditoriale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136