Ad
Ad


Valle Camonica, in Comunità Montana decisioni su provvedimenti finanziari e questione Cissva

mercoledì, 5 ottobre 2022

Breno (Brescia) – L’assemblea della Comunità Montana di Valle Camonica ha approvato all’unanimità le variazioni al bilancio di previsione 2022/2024 e il bilancio consolidato dell’esercizio 2021: i due provvedimenti sono stati illustrati dall’assessore al Bilancio, Cristian Farisè (nella foto), che ha posto l’accento sugli interventi e i finanziamenti, gli ultimi in ordine di tempo quelli legati all’emergenza a Niardo e indicato il bilancio consolidato in 57.182.581 euro.

Durante la discussione sono intervenuti il sindaco di Niardo, Carlo Sacristiani, che ha fatto il punto sulle opere di urgenza effettuate, ringraziato Comunità Montana e sindaci per la solidarietà e la collaborazione e fatto il punto dopo la dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei ministri dello scorso 8 settembre.

Un altro argomento caldo della serata è stata la questione lattiero caseario, con il recesso dalla Cooperativa Cissva da parte del Bim e Comunità Montana di Valle Camonica, e la restituzione delle quote societarie. Il delegato del Comune di Ponte di Legno, Mario Bezzi, che nei mesi scorsi ha cercato di dialogare coi vertici della Cissva per trovare una soluzione a vantaggio degli allevatori, è intervenuto ponendo l’accento sulla produzione di latte della Valle Camonica, la remunerazione bassa (44 centesimi) rispetto ad altre zone del Bresciano e Lombardia (60/70 centesimi). Mario Bezzi ha ricordato che c’è la  disponibilità al dialogo e a trovare una soluzione a vantaggio degli agricoltori camuni. La questione terrà banco anche nelle prossime settimane e ci saranno ulteriori approfondimenti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136