Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Tangenziale di Tirano, respinto il ricorso contro i lavori

Tirano - Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso presentato dal Consorzio Stabile Medil S.C.P.A. nei confronti di Anas S.p.a. e dell'impresa aggiudicataria Inc.S.p.a.

per la realizzazione della Tangenziale di Tirano.


"Si tratta di un'ottima notizia - commenta l’assessore regionale agli Enti locali e Montagna, Massimo Sertori - dopo molti anni di lavoro portato avanti con determinazione da tutti i rappresentanti istituzionali locali, dalla Regione Lombardia e dal Governo, finalmente ci siamo e i lavori della tangenziale di Tirano potranno iniziare".


"Questa sentenza era molto attesa - continua Sertori - perché il nodo della tangenziale di Tirano è un'opera strategica, fondamentale sia per migliorare l'accessibilità in alta Valtellina, sia per liberare dalla morsa del traffico la città di Tirano che potrà, a lavori conclusi, esprimere pienamente gli straordinari potenziali di città turistica, terminale della ferrovia italiana e partenza del trenino rosso patrimonio dell'Unesco".


L'importo a base d'asta dell'opera è di oltre 136.209.000 euro, l'importo di contratto è pari a 120.359.000, mentre il ribasso offerto del -12,364%.


Ad oggi l'impresa ha iniziato le fasi di cantiere e, già nel mese di luglio, saranno approntate le prime opere. Nel frattempo, in questi ultimi mesi, Anas sta liquidando gli indennizzi per gli espropri dei terreni, parte dei quali sono già avvenuti e parte in itinere.


"Dopo la realizzazione del primo tratto della Statale 38, la costruzione della Tangenziale di Morbegno e quindi la realizzazione della tangenziale di Tirano - sottolinea l'assessore Sertori - certamente la viabilità in Valtellina ha avuto e avrà un miglioramento effettivo sia in termini di tempo di percorrenza sia dal punto di vista della sicurezza. A questi interventi si aggiungono anche quelli finanziati con le risorse per le olimpiadi invernali del 2026, come il completamento della tangenziale di Sondrio e il superamento della rotonda della Sassella. Tutte opere per le quali oltre al reperimento delle risorse si è reso necessario un’attività amministrativa intensa per andare oltre ai tempi che purtroppo oggi la burocrazia italiana ci impone".


"Ma in questi anni - conclude Sertori - non ci siamo mai arresi e, con determinazione e perseveranza, stiamo raggiungendo risultati importanti e tangibili".

Ultimo aggiornamento: 05/07/2022 20:32:16
POTREBBE INTERESSARTI
Domenica 23 giugno si rinnova l'appuntamento: programma e percorso
Presentato alla base sociale i risultati dell’esercizio 2023
Allarme della Coldiretti del Trentino: +23% nel 2024
Bezzecca - Momento di festa per tutta la comunità ledrense, a Bezzecca, per l’inaugurazione di un nuovo piano dell’Apsp...
Si è svolto a Selva di Val Gardena e distaccamento di Auronzo di Cadore
ULTIME NOTIZIE
Gli appassionati sulla strada della Corsa Rosa
Da Manerba del Garda a Livigno attraverserà Valtrompia, Valle Camonica e Valtellina
Bolzano - Gli agenti della Sezione Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Merano, a conclusione di una...