Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Santa Barbara, a Dro la Promessa e l’impegno dei più giovani. I numeri del 2019

domenica, 8 dicembre 2019

Dro – A S. Barbara 2019 si celebra la Promessa e l’impegno dei più giovani. Ieri a Dro si è celebrata la festa di S. Barbara dei Vigili del Fuoco Volontari di Dro.

vigili fuoco droLa serata ha ospitato un evento davvero importante per il Corpo, la pronuncia della Promessa da parte del gruppo allievi, che conta bel 17 ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 e i 17 anni. Il gruppo allievi ha visto un costante incremento di giovani negli ultimi anni e nel 2019 si sono aggiunti 6 nuovi ragazzi. Numeri grandi e positivi che fanno ben sperare per il futuro del Corpo. Moltissime le manovre e le attività svolte quest’anno tra cui 2 campeggi (a Telfs In Austria, con 3000 coetanei e a Napoli con i ragazzi del distretto Alto Garda), sono stati in visita a Stava e al Nucleo Elicotteri di Trento, hanno partecipato a manifestazioni sportive, ad un corso di nuoto e a una manovra con il Soccorso Alpino; assieme ad un’affiatata squadra di Istruttori che hanno favorito la crescita di un gruppo molto rispettoso, coeso e disponibile e aperto al dialogo.

La serata è proseguita con il giuramento dei 5 Vigili e Vigilesse entrati nel Corpo nell’ultimo triennio (4 dei quali ex allievi).

Un doveroso e sentito ringraziamento è andato ai figli di Faustino Favaro, Massimo e Marialuisa, il cui defunto caro ha fatto una donazione molto generosa al Corpo dei Vigili del Fuoco.

Per quanto riguarda i numeri, anche l’anno appena trascorso è stato impegnativo dal punto di vista dell’interventistica, tra interventi, manovre e manifestazioni sono stati registrati ad oggi 336 eventi con un totale di 5.650 ore donate alla comunità, senza contare il tempo dedicato a riunioni, direttivi e manutenzione dell’attrezzatura e della caserma. Gli interventi maggiori sono sempre, purtroppo, gli incidenti stradali (30) di entità lieve, media e grave, poi i soccorsi ad animali (31), i supporti all’elisoccorso (21), 15 gli incendi (1 incendio industria alla Meccanica del Sarca, 5 incendi abitazione e/o confinato, 2 camini, 1 autoveicolo, 1 boschivo, 4 incendi sterpaglie e 1 sopralluogo), poi 19 soccorsi a persona e supporto al 118 e 11 aperture porta urgenti, seguono poi i vari servizi tecnici, di prevenzione, vigilanza e l’attività addestrativa.

Per concludere, l’ultimo ringraziamento va ai famigliari di tutti i Vigili del Fuoco, mogli, mariti, fidanzate/i, madri, padri e figli, che danno loro la possibilità di proseguire nel sogno di aiutare gli altri.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136