Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Pericoli del web, i consigli di Polizia postale e vigili del fuoco a Dro

sabato, 7 dicembre 2019

Dro – A Dro Polizia Postale e Vigili del Fuoco Volontari informano i giovani sui pericoli del web. Presso il Teatro dell’Oratorio di Dro, si è tenuta un’interessante serata sul tema delle frodi online e del mondo del web, realizzata in collaborazione con il Compartimento della Polizia Postale di Trento.

serL’evento, promosso dagli Istruttori Allievi dei Vigili del Fuoco Volontari di Dro, è stato rivolto principalmente a tutti i gruppi giovanili allievi del Distretto Alto Garda (una sessantina di ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 e i 17 anni), ma anche alla comunità del territorio.

Durante la serata il relatore della polizia postale Mauro Berti ha parlato degli effetti della tecnologia sulle nuove generazioni e sull’effetto che ha all’interno della quotidianità delle famiglie e nelle relazioni sociali; ha spiegato poi come il cyber bullismo mini la sicurezza dei giovani d’oggi, raccontando come vivo esempio la recente vicenda di una ragazza trentina vittima di questo problema sociale. I ragazzi sono rimasti molto colpiti ed emozionati. Lo scopo della serata era quello di aiutare la nuova generazione di adolescenti a comprendere i meandri del web, favorendo la comunicazione reale per relazionarsi tra di loro, senza il costante e invasivo utilizzo della comunicazione virtuale.

L’organizzazione ha ringraziato la Polizia Postale per il servizio informativo offerto e la parrocchia di Dro per aver ospitato l’evento.

Per i vigili del fuoco trentini giornata importante quella di oggi con la festa di S. Barbara del Corpo e il giuramento del gruppo allievi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136