Informativa

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per le finalità di esperienza, misurazione e marketing (con annunci personalizzati) come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni.
Usa il pulsante “Accetta” per acconsentire. Usa il pulsante “Rifiuta” per continuare senza accettare.

-

Inaugurata la nuova caserma dei vigili del fuoco di Tesero

Intervento del presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti

Tesero (Trento) - “Le istituzioni continuino a investire nelle strutture e nelle strumentazioni dei vigili del fuoco in quanto i loro interventi assumono un’importanza sempre più rilevante”, queste le parole del presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti all’inaugurazione della caserma dei vigili del fuoco di Tesero. Una cerimonia dalla doppia valenza in quanto quest’anno si celebrano i 150 anni di fondazione del Corpo per una festa che animerà il paese per due giorni.

Dopo la sfilata lungo le vie del paese accompagnato dalla Banda Sociale di Tesero, il corteo dei Pompieri con in testa il presidente della Federazione dei Vigili del Fuoco volontari del Trentino Luigi Maturi, il comandante del corpo dei Vigili del Fuoco di Tesero Sergio Delvai, la prima cittadina di Tesero Elena Ceschini e il presidente della Magnifica Comunità di Fiemme Fabio Vanzetta ha raggiunto il piazzale della caserma per la cerimonia di rito.

“La rinnovata caserma - ha spiegato il presidente Fugatti - garantirà al Corpo di Tesero maggior efficienza e spazi più idonei e funzionali per le attività.
La Provincia, il Comune, gli enti locali devono continuare a investire nella strumentazione e negli edifici dei pompieri per adeguarli nel tempo alle loro esigenze e necessità in quanto i loro interventi rivestono un’importanza sempre maggiore”.

Nel Corpo di Tesero sono attivi 28 vigili e tre aspiranti, i lavori della caserma hanno riguardato la porzione dell’edificio dedicata all’autorimessa, il muro di contenimento e il parcheggio. Ultimati nel 2019, anche a causa della pandemia l’inaugurazione è stata rinviata alla data odierna. “I lavori di ristrutturazione della caserma – ha dichiarato il comandante Delvai erano più che mai necessari, a causa delle infiltrazioni d’acqua nel garage. Grazie al contributo dell’allora comandante Ciro Doliana, delle due amministrazioni comunali che si sono succedute e della Provincia di Trento, oggi abbiamo una caserma bella e funzionale. Oggi, però, festeggiamo anche il nostro 150° anniversario, un traguardo ragguardevole. Da quel 24 aprile del 1874 sono passati molti anni e cambiate molte cose; i vigili del fuoco di Tesero hanno vissuto momenti difficili: due guerre mondiali, incendi e calamità fino alla terribile tragedia di Stava e la tempesta Vaia, ma lo spirito che animava i pompieri di allora è il medesimo di oggi. Ora tocca a noi trasmettere questo spirito di volontariato e di servizio alle giovani generazioni affinché la nostra storia possa proseguire”.

Un appuntamento importante - ha affermato Luigi Maturi - e molto sentito anche dalla comunità. 150 anni di attività sono davvero tanti e mi auguro che il Corpo possa continuare a lungo nel suo percorso. L’inaugurazione della caserma, invece, rappresenta un passo fondamentale per il Corpo che può svolgere un servizio ancora migliore. La caserma deve però essere anche un luogo di coinvolgimento e un punto di riferimento per la comunità come lo è stato in occasione della tempesta Vaia e del Covid”.

La festa proseguirà anche nella giornata di domani: per tutto il giorno la caserma aprirà le porte ai visitatori e i più picocli potranno divertirsi e imparare alcuni segreti dei Vigili del Fuoco nelle attività di “Pompiere per un giorno”.
Ultimo aggiornamento: 22/06/2024 21:33:37
POTREBBE INTERESSARTI
A metà novembre gli avversari saranno i romeni dell'Arcada Galati
Rovereto (Trento) - La costante attività di controllo del territorio, di prevenzione e repressione dei reati da parte...
ULTIME NOTIZIE
La Procura attende le memorie difensive degli indagati
I carabinieri rintracciano la piccola e la riaffidano alle autorità competenti sana e salva