Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Depuratore Edolo-Sonico-Malonno: sopralluogo, verifica e ripresa lavori del 1° lotto

lunedì, 2 novembre 2020

Malonno – I lavori del depuratore consortile Edolo-Sonico-Malonno possono partire. Dopo l’allestimento del cantiere nell’area a sud di Malonno (Brescia) c’è stato uno stop, ora, dopo l’incontro svoltosi presso la sede di Ato, ufficio d’Ambito di Brescia con gli enti pubblici coinvolti, partendo da SIV (Società Idrica Vallecamonica), c’è stato il via libera alla realizzazione. Dovrà essere effettuato un sopralluogo per la verifica definitiva del tracciato.

Ghirardi - Pasquini - Masneri -Il progetto, già appaltato, riguarda il primo stralcio funzionale del depuratore e delle fognature che collegano Malonno, mentre il secondo stralcio vedrà la realizzazione del collettore consortile tra i tre Comuni.

Il costo del primo stralcio ha un valore di circa 4 milioni e 700mila euro e i fondi sono stati reperiti con un contributo regionale di 600mila euro, un milione e 100mila euro messi a disposizione dai tre Comuni (somma accantonata negli anni per la depurazione) e altre risorse arriveranno da un mutuo che la SIV ha già acceso con un’Agenzia di Credito con la garanzia che l’Ufficio d’Ambito (nella foto un sopralluogo nel 2019 dei tre sindaci di Malonn0 (Giovanni Ghirardi), Sonico (Gian Battista Pasquini) ed Edolo (Luca Masneri) sull’area dove sorgerà il depuratore).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136