Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Breno, grande cuore e tanta generosità dagli alpini camuni

lunedì, 22 giugno 2020

Breno – Cresce la generosità degli alpini della Valle Camonica. Nel bilancio della sezione Ana Valcamonica, tracciato dal presidente Mario Sala (nella foto) durante l’assemblea che si è svolta al cinema teatro Giardino di Breno (Brescia) alla presenza del sindaco Alessandro Panteghini, del direttore generale di Asst Valcamonica, Maurizio Galavotti e del presidente dell’Ana di Brescia, Giambattista Turrini, sono stati illustrati gli interventi e le donazioni effettuate nel corso dell’anno.

Mario Sala presidente Ana CAMUNAIn particolare nel periodo natalizio sono stati venduti 8 mila panettoni, con 7mila euro destinati alla Scuola Nikolajewka di Brescia e 11mila euro alla Protezione Civile e ben 65mila euro sono stati raccolti e donati all’Asst di Valle Camonica durante l’emergenza Covid-19. In questi mesi di emergenza sanitaria – ha ricordato il presidente della sezione Ana – abbiamo supportato l’attività di Asst Valle Camonica ed ha espresso l’auspicio “per un ritorno ad una situazione normale, dove potremo darci la mano e abbracciarci”.

Fino ad agosto sono state annullate tutte le manifestazioni, tra cui quella di sabato prossimo in programma al Montozzo, il Pellegrinaggio in Adamello di fine luglio, il centenario del gruppo di Ponte di Legno e tanti altri eventi dei 67 gruppi della valle.

Infine dai numeri snocciolati dal presidente Sala si scorgono 37.800 ore di lavoro svolte dalla sezione con ben 134mila euro raccolte. Gli alpini dei 67 gruppi che fanno parte della sezione Ana camuna sono oggi 3615, 85 in meno di un anno. Al termine dell’assemblea è stato rinnovato il direttivo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136