Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Nuovi investimenti di orsi in Trentino, lupi e lince in crescita

lunedì, 16 novembre 2020

Cles – Prosegue in ottobre la fase di iperfagia autunnale dell’orso iniziata nella seconda metà di agosto. In questo periodo gli orsi sono molto grassi e hanno completato la ricrescita del pelo conseguente la muta annuale, che avviene in piena estate.

ORSI - Come di consueto per il periodo stagionale, gli indici di presenza (avvistamenti e altro) di ottobre sono gradualmente calati, così come sono nettamente diminuiti gli eventi di danno (si registrano solo un caso su apiario e due casi su ovini). Si registra un ulteriore investimento stradale di orso oltre ai due investimenti avvenuti a settembre. Foto Credit @Ufficio Fauna Provincia di Trento.

Come nei casi precedenti, anche nell’ultima collisione, avvenuta a Dres, frazione di Cles (Trento) l’impatto tra il veicolo e l’orso coinvolti è stato lieve. Testimonianze immediate e il successivo sopralluogo di un’unità cinofila specializzata del Corpo Forestale Trentino (CFT) hanno confermato l’immediato e rapido allontanamento dell’animale investito, apparentemente illeso.

Lupi foto credit ufficio Fauna Provincia di TrentoLUPI - Per quanto riguarda il lupo, nel mese in oggetto si registra una sola predazione su domestico, un vitello. Il personale del CFT e altre figure professionali operanti sul territorio provinciale (custodi forestali, guardacaccia ecc.) hanno invece rinvenuto sul campo diverse predazioni da lupo sulle specie preda selvatiche, quali cervo, capriolo, camoscio e muflone.

È stata accertata la riproduzione del branco del Monte Baldo (due cuccioli; si tratta della prima riproduzione della coppia stabilitasi in zona lo scorso anno). Un’ulteriore riproduzione, di un cucciolo, è stata accertata in Vigolana.

LINCE - Passando infine alla lince, come già a settembre, anche in ottobre non si sono registrate segnalazioni relativamente a B132, esemplare maschio proveniente dalla Svizzera e stabilitosi in Trentino occidentale nell’ormai lontano 2008. Il recente controllo di una fototrappola del CFT ha tuttavia accertato un passaggio dell’animale in Val Lorina, sulle montagne di Storo, il 21 agosto scorso; l’ultima segnalazione certa relativa a B132 risaliva al 10 giugno.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136