Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Volley, Champions League: Trento si impone 3-0 sul Novi Sad

giovedì, 1 ottobre 2020

Trento – Champions League, la Trentino Itas si impone 3-0 sul Novi Sad. Il terzo 3-0 consecutivo negli ultimi cinque giorni proietta la Trentino Itas nel secondo ed ultimo turno preliminare di 2021 CEV Champions League. Superando stasera alla BLM Group Arena col massimo scarto i serbi del Vojvodina Novi Sad, la formazione gialloblù ha infatti chiuso positivamente la prima metà dell’operazione che potrebbe portarla a qualificarsi alla Main Phase del massimo torneo continentale (muro Itas Trentino © foto Marco Trabalza).

Itas Trentino - muro © foto Marco TrabalzaL’affermazione odierna, senza particolare affanni, ha quindi permesso a Giannelli e compagni di vincere la Pool F organizzata a Trento dalla Società, ottenendo il pass accedere al girone H, che potrà contare sulla Dinamo Mosca (vincitrice della Pool D) e sui una fra Maaseik, Amriswil e Soligorsk. Il match odierno ha visto la Trentino Itas procedere verso l’obiettivo con determinazione e con una buona continuità di gioco; i serbi hanno retto il ritmo dei locali solo nella prima metà di primo e secondo set, poi hanno costantemente lasciato strada, travolti dall’efficacia del servizio trentino (7 ace, tre del solito Nimir), ma anche dell’attacco, che Giannelli ha fatto girare al 58% di squadra con i picchi dello stesso opposto olandese (13 punti col 67% in due set e mezzo) e di Kooy (12 col 59%). Mvp del match il brasiliano Lucarelli, autore di una prestazione molto completa in tutti i fondamentali; nella metà campo del Novi Sad bene solo l’opposto Blagojevic, unico in doppia cifra.

La cronaca del match - Gli starting six non riservano particolari sorprese; lo schieramento proposto inizialmente da Angelo Lorenzetti prevede infatti Giannelli in regia, Nimir Abdel-Aziz opposto, Lucarelli e Kooy in posto 4, Cortesia e Podrascanin al centro, Rossini libero. L’OK Vojvodina Seme Novi Sad risponde con Cubrilo al palleggio, Blagojevic opposto, Peric e Kovacevic schiacciatori, Masulovic e Simic centrali, Negic libero. L’avvio di match è particolarmente equilibrato; gli ospiti tengono bene in ricezione, ottenendo con continuità il cambiopalla (5-5 e 10-10) e i gialloblù devono attendere il 12-10 (errore in attacco di Kovacevic per ottenere il primo doppio vantaggio. Successivamente ci pensano Lucarelli (14-11) ed un nuovo errore ospite (di Blagojevic, per il 16-12) ad allargare il divario fra le due formazioni; nella parte finale la Trentino Itas si tiene stretto il vantaggio guadagnato (21-17, 23-19) e chiude sul 25-19 con due break point dei propri posti 4 (25-19).

I serbi provano a scuotersi in avvio di secondo set, approfittando di un rientro in campo non determinatissimo dei padroni di casa (1-3, 3-7); il time out di Lorenzetti e gli spunti di Cortesia (attacco e ace per il 6-7) riportano subito in carreggiata i gialloblù, poi la parità è firmata dalla coppia Lucarelli-Nimir (10-10). La Trentino Itas è lanciatissima e sull’onda dell’entusiasmo sorpassa l’avversario e scappa via in fretta (13-11 e 15-11), sempre con l’opposto olandese in grande evidenza. Sul 19-15 Lorenzetti offre spazio anche a Lisinac, all’esordio stagionale, che scatena il boato del pubblico gialloblù; Giannelli non lo serve, preferendo andare sul sicuro (ancora Nimir per il 23-19 e poi Lucarelli per il 25-20).

Nel terzo set Lisinac rimane in campo al posto di Cortesia; la Trentino Itas ha voglia di chiudere in fretta il discorso e prova a farlo spingendo forte col servizio di Nimir e Giannelli (6-4, 10-6). Con la stessa arma Novi Sad prova a risalire la china (12-10), ma poi nella metà campo gialloblù si scatenano Kooy e anche lo stesso Lisinac, che si fa sentire non solo in primo tempo ma anche a muro (17-12). Trento, con Argenta in campo al posto di Nimir, dilaga definitivamente viaggiando veloce verso il 3-0 (20-13). Nel finale c’è spazio anche per l’esordio dei giovani Pol e Acuti, che firma anche un muro vincente (25-18).

“Questo girone era un passaggio alla nostra portata per avvicinare la qualificazione alla Main Phase di Champions League e lo abbiamo affrontato con la giusta determinazione e mentalità – ha commentato l’allenatore della Trentino Itas Angelo Lorenzetti al termine del match – . La parte più difficile arriverà sicuramente nel secondo turno preliminare, ma è giusto che sia così. Stasera abbiamo avuto un bel modo di stare in campo, superando in fretta gli errori che abbiamo commesso; in cambiopalla abbiamo lavorato bene, ma dobbiamo crescere in difesa”.

Nel weekend i gialloblù torneranno in campo per la regular season di SuperLega Credem Banca 2020/21; domenica 4 ottobre alle ore 18 alla BLM Group Arena sarà infatti già il momento del tradizionale derby dell’Adige con la NBV Verona valido per il secondo turno. Diretta Radio Dolomiti e www.elevensports.it.

IL TABELLINO

Trentino Itas-OK Vojvodina Seme Novi Sad 3-0 (25-19, 25-20, 25-18)

TRENTINO ITAS: Lucarelli 8, Podrascanin 6, Abdel-Aziz 13, Kooy 12, Cortesia 3, Giannelli 3, Rossini (L); Lisinac 3, Argenta 3, Acuti 1, Pol. N.e. Sperotto e Sosa Sierra. All. Angelo Lorenzetti.
OK VOJVODINA: Peric 6, Masulovic 5, Blagojevic 10, Kovacevic 5, Simic 6, Cubrilo 2, Negic (L); Busa, Bajandic 3, Todorovic. N.e. Brboric, Bosnjak, Prsic, Rudic. All. Sinisa Gavrancic.
ARBITRI: Rajkovic di Rijeka (Croazia) e Jettandt (di Enschede).
DURATA SET: 23’, 25’, 22’; tot 1h e 10’.
NOTE: 497 spettatori, per un incasso di 8.354 euro. Trentino Itas: 5 muri, 7 ace, 13 errori in battuta, 3 errori azione, 58% in attacco, 55% (27%) in ricezione. OK Vojvodina: 4 muri, 1 ace, 14 errori in battuta, 8 errori azione, 47% in attacco, 33% (13%) in ricezione. Mvp Lucarelli.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136