Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Short track, Coppa del Mondo: buon inizio degli azzurri a Dresda

venerdì, 7 febbraio 2020

Dresda – Buon inizio per la Nazionale italiana di short track nella prima giornata della quinta tappa stagionale di Coppa del Mondo. Sul ghiaccio tedesco di Dresda bell’avvio in particolare per le staffette, entrambe qualificate per le semifinali di domani. Il quartetto femminile, pur orfano di Arianna Fontana, ha chiuso la terza batteria di gara al secondo posto dietro la Russia ottenendo il pass per il turno successivo. La partecipazione ai Mondiali, in virtù dei risultati già ottenuti in stagione, è già in cassaforte ma le azzurre vogliono ben figurare anche in questo week-end. Importante invece il piazzamento degli uomini che nel ranking, prima dell’inizio di questa tappa di Coppa del Mondo, viaggiavano all’8° posto, l’ultimo buono per partecipare alla rassegna iridata. Oggi la squadra tricolore, chiudendo al terzo posto alle spalle di Corea del Sud e Giappone, si è qualificata per le semifinali di domani dove affronterà ancora le due compagini asiatiche insieme anche all’Olanda. Meno fortuna per la staffetta mista, eliminata ai quarti di finale.

valcepina short track isu

Nelle distanze individuali Martina Valcepina (Fiamme Gialle, nella foto @ISU), la più attesa del gruppo tricolore, non ha fallito nella sua distanza preferita, i 500 metri, qualificandosi per i quarti di finale mentre è uscita nella prima sessione dei 1500 metri insieme a Lucia Peretti (Esercito) ed Arianna Valcepina (Fiamme Gialle). Nei 500 avanti anche Elena Viviani (Fiamme Gialle), out nei 1000 dove ha strappato invece il pass per il turno successivo Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur). Mascitto che è invece stata eliminata nella seconda sessione dei 1500 come la Peretti. Al maschile grande exploit di Mattia Antonioli (Esercito), avanti sia nei 500 che nei 1500, dove si è qualificato anche Yuri Confortola (Carabinieri). Eliminati gli altri azzurri. Domani in programma le finali dei 1000 e della prima sessione dei 1500 oltre alle semifinali delle staffette.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136