Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sci-O: la trentina Stefania Corradini trionfa in Austria

lunedì, 27 gennaio 2020

Ramsau – Due successi in meno di 24 ore. La trentina Stefania Corradini, 24enne della Val di Fiemme, è in gran forma e l’ha nella gare in Austria. Infatti ha vinto anche la Middle Distance di Ramsau: l’azzurra si è imposta nella massima categoria, la Women Elite con il tempo di 29′:28″, davanti alle austriache Antonia Erhart (Graz 34′:48″) e Ursula Kadan (Fursthenfeld 35′:49″)

Bene anche i maschi Elite con Francesco Corradini (33′:41″) che si piazza al secondo posto e bronzo per Davide Comai (35′: 35″). Il successo, al termina di una prova combattuta, è andato all’atleta di casa Tobias Habenicht (Klagenfurt 32:48″).

I giovani - Bravi anche gli azzurrini che hanno visto vincere Rachele e Paride Gaio. Argento per Stefano Martinatti. Fuori gara invece le azzurre Nicole Riz e Alice Sartori.

“Abbiamo gareggiato in una bellissima location, un centro fondo internazionale. - racconta il CT Nicolò Corradini - con avversari di buon livello. Stefania è andata bene ed ha vinto con margine. Anche tra i maschi c’è stata una bella lotta con un avversario, Tobias Habenich, che fa parte della Nazionale di Sci di Fondo. Ora ci aspettano delle nuove gare mentre il 15-16 saremo ai Laghi di Calaita per i campionati italiani Middle e Campionati Italiani Sprint. Speriamo che arrivi la neve perchè al momento la situazione non è ancora al top. Speriamo nella neve in questa settimana”.

Le gare di sabato - Azzurri vincenti in Austria dove oggi era in programma una prova di Sci-O sulla lunga distanza. Successi per Stefania e Francesco Corradini, in Elite, così come per Paride Gaio, in M17, Rachele Gaio, W20.

Francesco Corradini (1:07′:00″) ha battuto il campione di casa, Tobias Kugler (+3:30″) e il connazionale Roland Fesselhofer (+6:34″), e l’altro azzurro, Davide Comai (+8:08″). Per il vincitore una prova maiuscola senza commettere errori.

Stefania Corradini (54′:04″) ha invece battuto le austriache Antonia Erhart (+7:03″) e Ursula Kadan (7:59″). La trentina è rientrata così nel migliore dei modi dopo un periodo di riposo per recuperare da un infortunio.

Da segnalare che nella W20 le azzurre hanno occupato tutti e tre i gradini del podio. Dietro a Rachele Gaio si sono infatti piazzate Nicole Riz e Alice Sartori. Pure tra gli uomini una buona prova del collettivo. Infatti Paride Gaio ha battuto il compagno di nazionale, Stefano Martinatti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136