Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Santa Cruz FSA Pro Team, Tiberi lancia i suoi dopo il ritiro sul Lago di Garda

lunedì, 20 luglio 2020

Monte Baldo – Il secondo training camp del Santa Cruz FSA Pro Team si è concluso nella giornata di sabato con una pedalata sui sentieri del Monte Baldo in compagnia dei tifosi. Dopo quattro giorni di lavori, test ed attività di comunicazione il capitano Tiberi guarda fiducioso ai prossimi appuntamenti, orgoglioso di un team quanto mai affiatato. Foto © Michele Mondini for Santa Cruz FSA.

fsaLi ha trascinati sulle Alpi più inesplorate e selvagge, al confine con la Francia, per due giorni di totale off-road. Gli ha fatto vivere l’essenza della mountain bike, dove spirito, mente e fisico si fondono armoniosamente con la bellezza della natura circostante. Li ha messi al lavoro, perché il biker, quello vero, deve essere in grado anche di prendersi cura dei sentieri. Quindi li adunati sui trail del Lago di Garda, per rifinire il tutto. Lavori specifici, test e qualche attività per la comunicazione ed i social a favore dei brand che supportano il team. Quindi il gran finale con l’uscita di gruppo incontrando i tifosi per una giornata di riding decisamente diversa dal solito.

“Sono estremamente orgoglioso di questi ragazzi - commenta il capitano Andrea Tiberinell’ultimo mese ci siamo ritrovati e ci siamo subito rimessi al lavoro per preparaci al rientro. Per l’occasione avevo pensato ad un percorso speciale da seguire assieme. Uscivamo da un lungo periodo di lock-down, una situazione nuova e strana per tutti. Serviva qualcosa di altrettanto fuori dalle righe per ritrovare in poco tempo affiatamento, stimoli e motivazioni. Credo ci siamo riusciti.”

“Dopo l’esperienza sulle Alpi ci siamo spostati vicino al quartier generale del team, sul Lago di Garda. La belle notizie che poi sono arrivate da Chiara hanno ulteriormente alzato l’entusiasmo e la determinazione dei ragazzi, di tutto il team. Abbiamo lavorato finalmente a contatto con lo staff tecnico: aggiornamento e set-up dei mezzi, test specifici e lavori per migliorare la prestazione. Il tutto accompagnato con tanto lavoro nel backstage per preparare materiale di comunicazione per i nostri partner tecnici. Poi sabato il gran finale accolti dai tanti tifosi che ci hanno seguito nella pedalata sui trail del Monte Baldo. Ecco, credo che quella sia stata la goccia che ha fatto letteralmente traboccare il vaso: tornare a sentire l’affetto dei tifosi e la loro voglia di vederci in gara ha riacceso in noi la fiamma agonistica. Noi siamo pronti, affiatatati e forse anche forti come non mai.”

All’orizzonte del Santa Cruz FSA ora c’è solo la data per il ritorno in gara: 8 agosto, Alpe d’Huez (FRA) per la prova internazionale inserita nel calendario della Coupe de France VTT SKF.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136