Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Olimpiadi invernali di PyeongChang: Goggia vince l’oro nella discesa femminile. Fuori Nadia Fanchini

mercoledì, 21 febbraio 2018

PyeongChang – Sofia Goggia è la nuova campionessa olimpica di discesa libera. Sulla pista di Jeongseon la sciatrice bergamasca ha chiuso in 1’39″22 precedendo di nove centesimi la norvegese Ragnhild Mowinckel, già argento nel gigante, e la statunitense Lindsey Vonn, favorita della vigilia, staccata 47 centesimi.

Grande soddisfazione nella Bergamasca, dove risiede la nuova campionessa olimpica. “Dedico a me stessa, al mio bel paese e alle persone che vogliono bene a Sofia indipendentemente dal fatto che vinca alle Olimpiadi. E infine grazie a chi ha creduto a una bambina che a 6 anni sognava di vincere le Olimpiadi sulle nevi di Foppolo, dove si sono poche piste, ma li sono cresciuta come atleta e quel paese della località della Val Brembana mi ha portato fortuna”, così Sofia Goggia al termine della discesa vinta alle Olimpiadi di PyeongChang. Fuori invece le altre azzurre in gara: Nadia Fanchini e Federica Brignone sono state protagoniste di due cadute, senza conseguenze. Out anche Nicol Delago.Sofia Goggia 1

Per l’Italia si tratta della nona medaglia, la terza d’oro ai Giochi di PyeongChang dopo quella di Arianna Fontana nello short track e di Michela Moioli nello snowboard cross. L’obiettivo della doppia cifra è solo a una lunghezza anche se le gare in cui gli azzurri avevano le maggiori ambizioni si sono già gareggiate: le speranze principali ora sono su Arianna Fontana nello Short Track, sulla staffetta di Biathlon e sullo Sci di fondo.

Sedici anni dopo Daniela Ceccarelli (1ª nel SuperG di Salt Lake 2002) e a otto anni di distanza da Giuliano Razzoli (1° nello Slalom di Vancouver 2010), l’Italia dello sci alpino torna a svettare sul gradino più alto del podio olimpico: Sofia mette il suo autografo nella storia diventando la prima azzurra a vincere la discesa libera ai Giochi. Prima di oggi un solo uomo ci riuscì in questa specialità: si tratta di Zeno Colò nel 1952 a Oslo. È il gusto speciale di un trionfo unico. Sfortunate invece Nadia Fanchini, Federica Brignone e Nicol Delago, tutte uscite lungo il percorso quando stavano ottenendo buoni riscontri cronometri, soprattutto la bresciana che si trovava in vantaggio rispetto a Goggia a metà percorso. Giovedì 22 febbraio è in programma l’ultima gara individuale del programma olimpico, la combinata alla quale parteciperanno Goggia, Brignone, Schnarf e Bassino con discesa alle 11.30 e alle 15.00.

Ordine d’arrivo discesa libera femminile PyeongChang 2018 (KOR):

1. 5 298323 GOGGIA Sofia 1992 ITA 1:39.22 0.00
2. 19 425929 MOWINCKEL Ragnhild 1992 NOR 1:39.31 +0.09 1.13
3. 7 537544 VONN Lindsey 1984 USA 1:39.69 +0.47 5.92
4. 3 355050 WEIRATHER Tina 1989 LIE 1:39.85 +0.63 7.94
5. 14 538685 MCKENNIS Alice 1989 USA 1:40.24 +1.02 12.85
6. 2 516319 SUTER Corinne 1994 SUI 1:40.29 +1.07 13.48
7. 8 6535455 JOHNSON Breezy 1996 USA 1:40.34 +1.12 14.11
8. 13 516284 GISIN Michelle 1993 SUI 1:40.55 +1.33 16.76
9. 15 205218 REBENSBURG Viktoria 1989 GER 1:40.64 +1.42 17.89
10. 12 56087 SIEBENHOFER Ramona 1991 AUT 1:40.98 +1.76 22.17

Non hanno terminato la gara

FANCHINI Nadia 1986 ITA 
BRIGNONE Federica 1990 ITA 
DELAGO Nicol 1996 ITA


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136