Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


La giornata di Stars, Mini e Marcialonga Young e i big in arrivo da Oberstdorf

sabato, 25 gennaio 2020

Lago di Tesera – Dopo la Coppa del Mondo di Oberstdorf, Dario Cologna e Sjur Roethe sono ripartiti assieme in macchina per raggiungere le valli trentine, facendosi trovare pronti allo start della 47a Marcialonga di domani a Moena (partenza ore 7.50 donne – ore 8 uomini).

melandri

E i due sono riusciti a conquistare rispettivamente un settimo e un terzo posto nello skiathlon, prima di schierarsi al via degli storici 70 km della granfondo trentina (foto @Newspower.it).

Assieme a loro, domani, un’infinità di altri campioni, da Petter Northug che tornerà in pista grazie alla partnership fruttuosa con COOP Norvegia, storico partner di Marcialonga, ai professionisti delle lunghe distanze Visma Ski Classics, come Britta Johansson Norgren, vincitrice delle ultime due edizioni, che se la vedrà con Kateřina Smutná, Astrid Øyre Slind, Kari Vikhagen Gjeitnes, Lina Korsgren ed Elin Mohlin.

Tra i maschi Petter Eliassen è il detentore del titolo, Tord Asle Gjerdalen ha vinto ben tre volte la ski-marathon (2015, 2016, 2017), ma attenzione al giovane del Team Lager 157 Emil Persson, ad Aleksandr Panžinskij del Team Robinson Trentino per i traguardi sprint, e ad Ilya Chernousov che vinse nel 2018. Papabili outsider i vari Morten Eide Pedersen, Andreas Nygaard, Chris Andre Jespersen, Stian Hoelgaard, leader del challenge, con Gilberto Panisi – sempre atleta del Robinson Trentino – a cercar gloria per quanto riguarda gli azzurri. Team Futura, Team Robinson Trentino e Team Sottozero saranno le principali squadre italiane al via, ricordando che la Marcialonga numero 47 sarà visibile sui canali di Sky Sport e Sky Sport Arena, dalle ore 7.40 alle ore 12. E oggi, dopo il revival storico di Marcialonga, è toccato alla Marcialonga Stars di beneficenza radunare una marea di campioni al Centro del Fondo di Lago di Tesero, abbracciando la causa della LILT Trento. Alla corsa con ciaspole o sci da fondo erano infatti presenti il neo testimonial di Marcialonga ed ex pilota di MotoGP Marco Melandri (foto @Newspower.it) – in veste di Ambassador Trentino – accompagnato dalla moglie Manuela Raffaetà e dalla figlia Martina: “queste iniziative sono importanti per aiutare chi è meno fortunato di noi, e io personalmente l’ho vissuto in famiglia, ed avendo una bimba mi sento ancora più vicino. Complimenti a chi ha avuto l’idea”. Ora pronto per domani? “No! Ma con calma potrei arrivare fino alla fine”. L’ex portiere della nazionale Francesco Toldo è in prima linea per la seconda annata consecutiva: “iniziativa onorevole, bisogna tenere sempre alta l’attenzione e LILT è associazione che aiuta. Noi che siamo stati sportivi di professione cerchiamo di creare una strada per chi ci ha seguiti”. Marco Albarello, un oro olimpico e uno mondiale nello sci di fondo, dopo la performance Story…ca non è voluto mancare, così come Antonella Confortola, bronzo olimpico e argento mondiale. Francesco Moser, ciclista italiano più vincente di sempre, quest’anno era dei ‘nostri’: “questo periodo mi vede spesso impegnato ma se posso non manco di certo, a queste iniziative se si può bisogna sempre essere presenti”.

Per il leggendario Franco Nones il Centro del Fondo di Lago di Tesero “è casa”, invece a tener alto l’onore delle due ruote c’era anche il due volte vincitore del Giro d’Italia Gilberto Simoni: “la LILT non siamo noi, bisogna fare i complimenti a loro e a chi ci mette l’impegno. Sostenerla è importante”. La Lega Italiana Lotta ai Tumori di Trento presieduta da Mario Cristofolini, uno dei fondatori di Marcialonga, è in buone mani: “l’assistenza è importante ma dietro c’è tutta la prevenzione, ci affianchiamo alle istituzioni. Facciamo prevenzione, non fumiamo e bruciamo calorie!” Poco più tardi è toccato all’entusiasmo giovanile dei 500 bambini della 35.a edizione di Minimarcialonga, conquistata dai promettenti Stella Whilhelmsson, svedese classe 2008 che domani vedrà il padre in gara, e Thomas Maestri, già protagonista allo Skiri Trophy. Nell’under 14 della categoria Ragazzi di Marcialonga Young si è invece imposto Luca Ferrari dell’US Dolomitica sui due fondisti della ‘Brentonico’ Demetrio Dellago e Fabio Mozzi. Tra le donne applausi per Denise Maestri sulla russa Maria Nagavkina e su Anastasia Morandini dell’ASD Cauriol. E domani è il gran giorno…



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136