Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Baseball, Serie C: subito vittoria per Trento a Vicenza

domenica, 19 luglio 2020

Trento – Parte alla grande il campionato di Serie C della Trento Baseball, con una vittoria in trasferta a Vicenza dopo quasi 4 ore di gioco.

baseball trentoDopo la falsa partenza, con il rinvio per campo impraticabile di sabato scorso a Bolzano, i ragazzi di Trento fanno il colpaccio con una prestazione maiuscola che fa ben sperare per la giovanissima formazione trentina. La prossima sfida, domenica 26 luglio, sarà la prima partita casalinga.

Punteggio finale:
1 0 3 1 0 0 0 0 1 = 6 Palladio Vicenza
3 0 0 0 2 0 0 4 0 = 9 Trento Baseball

LA CRONACA
Il nuovo manager di Trento Frankie Russo schiera nella formazione partente: Pierpaolo Bonini lanciatore, Emanuele Pozza ricevitore, Matteo Beber prima base, Francesco Merler seconda base, Leonardo Segala interbase, Davide Boccone terza base, con Alì Kayani, Luca Bordoni e Leonardo Gianotti esterni.

Il primo attacco è della formazione trentina, che parte subito forte segnando tre punti con Segala, Boccone e Pozza. I padroni di casa rispondono con un punto del primo in ordine di battuta. Il primo inning si chiude con 3 K (eliminazione al piatto del lanciatore) a fronte di due battitori colpiti. Il secondo inning è il più veloce dell’intera partita con 3 eliminazioni per parte, senza la conquista di nemmeno una base.

Il terzo inning è invece il migliore del Vicenza, che segna 3 punti grazie anche a 2 valide e passa in vantaggio di un punto. I 3 punti subiti sono fatali per il trentino lanciatore partente che, dopo una pur buona prestazione, lascia il posto sul monte di lancio al bolzanino Segala, all’esordio con la formazione di Trento. Segala concede un punto al Vicenza nel corso del quarto inning, mentre l’attacco trentino sembra ancora sazio dal primo inning.

Nel quinto inning le sollecitazioni del manager Frankie Russo porta al risveglio la squadra trentina, che in attacco ottengono un doppio di Bonini ed un singolo di Segala (che segna anche il punto rubando casa). I due punti ottenuti consentono di riportare il risultato sul pareggio (5 pari), risultato mantenuto anche nel turno di difesa.

Durante il sesto ed il settimo inning l’attacco dei lupi trentini non produce risultati, ma la partita rimane in equilibrio grazie all’ottima prestazione del terzo lanciatore di Trento, Merler, che stupisce non concedendo nessun punto all’avversario.

L’ottavo inning è quello decisivo: parte Pozza con una valida, seguono Merler e Beber che avanzano per base su ball. A basi piene è richiesto un bunt di sacrificio a Gianotti, che lo esegue, ma viene eliminato al suo posto Pozza, che dalla terza base non concretizza il punto. In realtà è solo un rinvio alla scorpacciata di punti che seguirà, perché segnano nell’ordine Merler e Beber, per basi su ball di Bordoni e Kayani, mentre Gianotti e Bordoni vanno a punto grazie ad una valida di Segala.

L’euforia del vantaggio fa bene a Merler che lascia ancora a secco gli avversari nel loro turno di attacco. Al nono inning si va con il punteggio di 9 a 5 per i trentini, che devono resistere all’ultimo assalto dei padroni di casa. Tocca però prima all’attacco, che rischia di arrotondare ancora il punteggio, riempiendo le basi senza subire eliminazioni. Vicenza corre ai ripari cambiando lanciatore che lascia a secco l’attacco trentino. Rimangono 4 punti da difendere con Merler riconfermato sul monte di lancio. Il primo battitore viene colpito e guadagna così la prima base. Il secondo viene eliminato al piatto. Il terzo battitore batte sull’interbase che effettua una assistenza in prima base per un out praticamente fatto, ma che non viene concesso perché Beber si lascia sfuggire la palla nella fase di rilancio. Nella concitazione del momento per cercare di spiegare all’arbitro che la perdita di possesso della palla era successiva all’out, subiamo la rubata della casa base ed il Vicenza accorcia le distanze.

Serve calma e sangue freddo perché comunque il vantaggio è ancora gestibile. Nell’azione successiva Boccone fa il secondo out con una palla presa al volo e ci portiamo ad un solo out dalla vittoria.

Merler concede però una base su ball al battitore successivo, provocando la decisione di un cambio di lanciatore. Sale inaspettatamente sul monte Pozza, fin qui ottimo ricevitore. Nella girandola di cambi va in ricezione Bonini, mentre fa il suo esordio anche Lorenzo Aquilano. Quattro lanci sono sufficienti a Pozza per garantire la meritata vittoria al Trento Baseball.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136