Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Atletica Leggera: sei medaglie trentine all’Endurance di Modena

domenica, 18 ottobre 2020

Trento – Sei medaglie trentine alla Festa dell’Endurance di Modena. Un oro, tre argenti e due bronzi: titolo tricolore Under 23 per Linda Palumbo (al centro nella foto credit Fidal) nelle siepi, argenti per Valduga, Berti e Pellegrini, bronzi per Mattuzzi e Gatto.

Linda Pirovano - repertorio credit FidalLa medaglia più brillante e con lei anche il titolo di campionessa tricolore è finita al collo di Linda Palumbo (Sudtirol Team) che con il quinto posto assoluto nei 3.000 siepi (10:30’46) si è issata al primo posto nella graduatoria riservata alla categoria Under 23.

Nella stessa gara, a precederla, ecco maturare anche la medaglia di bronzo assoluta della roveratana Isabel Mattuzzi (Fiamme E non è finita qui, perché in precedenza i 1.500 metri juniores avevano esaltato il cembrano figlio d’arte Pietro Pellegrini (Atletica Valle di Cembra), secondo al traguardo in 3’58’47 alle spalle del ligure Matteo Guelfo, in una gara che ha visto anche il settimo posto di Daniel Rocca (Lagarina Crus Team, 4’02″57).

Siepi che hanno saputo regalare grandi soddisfazioni anche al maschile con il trevigiano Giovanni Gatto (Us Quercia Trentingrana) pronto a sua volta a salire sul gradino più basso del podio under 23 grazie all’8’59″54 che gli è valso il settimo posto assoluto nella gara vinta dal palermitano Ala Zoghlami davanti al gemello Osama.
Scendendo tra gli junior, è toccato al giudicariese Massimiliano Berti (Atletica Valchiese) rivestire d’argento la continua ascesa degli ultimi mesi con un 9’02″80 che l’ha infilato nella scia del solo Abderazzak Gasmi mentre tra gli allievi la quinta medaglie delle siepi trentine è stata raccolta dal lagarino Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana), secondo nella sfida sui 2000st under 18 in 5’57″97.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136