Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Atletica leggera, campionati italiani Cadetti: oro per i trentini Ropelato e Hoxha

lunedì, 5 ottobre 2020

Trento – Due ori brillanti quelli raccolti dai due trentini – Francesco Ropelato (US Quercia Trentingrana) e Daniel Hoxha (Atletica Alto Garda e Ledro) – nel fine settimana allo stadio Gotti di Forlì. Due ori accompagnati da tanti piazzamenti a ridosso del podio: la serie inaugurata sabato con il quarto posto di Sofia Pizzato e l’ottavo di Andrea Criscioni è proseguita domenica, regalando la quarta piazza nei 300hs ad un’eccellente Marika Weber (Atletica Rotaliana, 47″34), i quinti posti a Mario Antolini (Atletica Valle di Cembra, 40″77 nei 300hs), Noemi Delladio (Us Quercia Trentingrana, 4’05″62 nei 1200 siepi) e di Lalita Sartori (Atletica Clarina) nel salto in alto con 1,60. Una pioggia di primati personali incremetata dal settimo ed ottavo posto degli altri due portacolori dell’Atletica Clarina Paolo D’Alonzo Avancini (37”85 nei 300) e Andrea Criscione (9”59 negli 80); ottavo e decimo posto quindi per Sofia Galvagnini (Lagarina Crus Team) e Daniele Galvagni (Atletica Alto Garda e Ledro), protagonisti di pentantathlon ed esathlon.

Francesco Ropelato, foto © Giancarlo ColomboFrancesco Ropelato (foto © Giancarlo Colombo) ha completato il proprio cursus honorum della propria carriera da cadetto, vincendo il titolo italiano dei 2.000 metri ai Campionati Tricolori under 16 di Forlì.

Un successo che ha richiesto l’attento intervento del fotofinish per sbrogliare la matassa su chi avesse per primo tagliato il traguardo tra il valsuganotto allievo di Antonio Purin ed il laziale Davide De Rosa, entrambi battezzati dal cronometro con un ottimo 5’40″93. L’analisi del fotogramma ha parlato in favore del trentino che ha così potuto festeggiare il quinto titolo tricolore nel giro di due stagioni, davvero niente male.

E Forlì ha regalato altre soddisfazioni, come la duplice finale negli 80 metri da Sofia Pizzato (Us Villazzano) e Andrea Criscione (Atletica Clarina), pronti a chiudere rispettivamente al quarto (10″14) e ottavo posto (9″59) mentre la mattinata di domani vedrà impegnati nel turno conclusivo anche Mario Antolini (Atletica Valle di Cembra, 40″67 nei 300hs), Marika Weber (Atletica Rotaliana, 48″46 nei 300hs) e Paolo D’Alonzo Avancini (Atletica Clarina, 37″71 nei 300); quindi decimo posto per Tristano Ghezzi (Lagarina Crus Team) nell’asta con 3,05, dodicesimo per Rebecca Bertolini (Us Quercia Trentingrana) nei 2.000 metri, 16° nel triplo per Andrea Baldessari (Atletica Clarina, 11,31), 15° per Aurora Sannicolò (Lagarina Crus Team, 9,89 nel triplo) e 18° per Giulia Cimadom (Gs Trilacum) nei 300 metri.

Daniel Hoxha (Atletica Alto Garda e Ledro) ha conquistato il secondo titolo tricolore dagli Under 16 trentini ai Campionati Italiani Cadetti di Forlì. Due vittorie nate nel mezzofondo, visto che al trionfo nei 2000 metri di Ropelato, ha risposto l’acuto del rivano nei 1200 siepi. Daniel Hoxha ha saputo interpretare la gara come mai prima in carriera, lanciandosi in un irresistibile assolo che oltre a sbaragliare gli avversari in pista, ha permesso all’allievo di Diana Dardha di piazzare un tempo (3’29″06) rimasto inavvicinato dall’emiliano Leonardo Trevisan costretto così ad accontentarsi dell’argento ad un paio di secondi di margine dal gardesano.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136