Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Scuola, trasporti, chiusure e raccomandazioni: in Trentino le novità dell’ordinanza di Fugatti a seguito del Dpcm

giovedì, 5 novembre 2020

Trento - Didattica a distanza alle superiori a partire da lunedì 9, disposizioni per chiudere strade e piazze per evitare assembramenti, rafforzamento della centrale 112, chiusura delle attività commerciali al dettaglio, proroga fino al 3 dicembre dei divieti già previsti per fiere, mercati, accessi a ospedali, ambulatori, uffici aperti al pubblico. Sono alcune delle voci riportate nella nuova ordinanza (la numero 53) firmata stasera dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti a seguito del Decreto del presidente del Consiglio dei ministri dello scorso 3 novembre.

Nel testo si rinnovano alcune fondamentali raccomandazioni, ad esempio quella rivolta alle persone con più di 70 anni affinché limitino i contatti sociali esclusivamente alle sole strette convivenze o ai soggetti che si prendono cura della loro persona. Tutti devono fare la loro parte per osservare il distanziamento e per usare la mascherina, disinfettando regolarmente le mani.

Qui i dettagli

https://www.ufficiostampa.provincia.tn.it/content/download/174558/3023187/file/Ordinanza_n53_prot_696090_di_data_5_novembre_2020.pdf



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136