Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Ponte di Legno, chiusa la stagione al rifugio Bozzi. Garganico: “Soddisfatti”

giovedì, 24 settembre 2020

Ponte di Legno – Buona la prima. Si è conclusa nei giorni scorsi l’attività al rifugio Bozzi, punto di riferimento per le escursioni in Alta Valle Camonica e dei sentieri al confine tra Lombardia e Trentino. “Siamo soddisfatti dell’andamento della nostra prima stagione – commenta Michele Garganico, che con la moglie Federica e i familiari ha in gestione dal Cai il rifugio Bozzi per quattro anni -. L’inizio è stato positivo in termini di presenze e passaggi, inoltre ci sono state iniziative che hanno fatto da richiamo”.

camminate escursioni estate montozzo rifugio bozziInfatti al Bozzi si è svolta una degustazione di vini Igt della Valle Camonica e del formaggio Silter Dop, oltre all’inaugurazione del rinnovato sentiero che unisce il Montozzo al passo Contrabbandieri.

Ora si guarda al futuro e prima dell’arrivo della stagione invernale e della neve sono state avviate delle opere di manutenzione straordinaria, con sistemazione del tetto. I lavori dovrebbero concludersi in tempi brevi, poi il Bozzi sarà chiuso e se ne riparlerà nel 2021. La struttura ricettiva, di proprietà del Cai di Brescia, venne inaugurata nel 1928, riqualificata e rilanciata nel 1968 ed è oggi una delle mete degli escursionisti e offre servizi di alloggio e di ristoro. Il Bozzi è un punto di arrivo, ma anche di partenza per escursioni nel Parco nazionale dello Stelvio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136