Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Inaugurata la targa “Adamello Vetta Sacra Alla Patria” a Passo Presena

lunedì, 7 settembre 2020

Vermiglio – Cerimonia di ‘inaugurazione’ della targa “Adamello Vetta Sacra Alla Patria” a Passo Presena. cerimoniaIeri si è tenuta in quota una cerimonia per la donazione effettuata dall’associazione Impronta Camuna alla Società Carosello S.p.A., con una targa che starà sul ghiacciaio, fissata alla parete antistante l’entrata al bar nel corridoio della stazione di arrivo a quota tremila della cabinovia del Presena.

cerimonia2Un’opera che ha un significato simbolico, con l’intento di far capire l’importanza che le montagne dell’Adamello hanno avuto nella storia a chiunque passi in una delle località più frequentate da turisti e villeggianti del comprensorio Pontedilegno Tonale.

cerimonia4Presenti l’Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, il Vice Comandante delle truppe Alpine Generale Ignazio Gamba, il Generale Santo Chichi, il Generale Riccardo Ziliani, il Colonnello Fabio Manucci, vice comandante la Scuola Alpina Guardia di Finanza di Predazzo, il direttore del Museo storico Lgt. Mariano Lollo, il Capitano dei Carabinieri della Compagnia di Breno, Filiberto Rosano, il Maggiore Ettore Salfati del Cerimoniale delle Truppe Alpine, il comandante la Tenenza della Guardia di Finanza di Cles M.A.. William Pilati, il Presidente della Provincia di Brescia Samuele Alghisi, i delegati dei Sindaci di Vermiglio e di Ponte di Legno, l’ispettrice provinciale della Croce Rossa Rosaria Aviasani, il delegato della Società Carosello, il consigliere delegato del Consorzio Pontedilegno-Tonale, Michele Bertolini, e il presidente dell’associazione Impronta Camuna Roberto Bontempi.cerimonia3



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136