Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Decreto Ristori, Barbacovi: “Tutelare l’agriturismo”

sabato, 7 novembre 2020

Cles – Con il Decreto Ristori, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 28 ottobre, arriva anche un pacchetto di misure per sostenere le imprese appartenenti alle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura colpite dall’emergenza Covid 19.

Gianluca Barbacovi - PredaiaMa ora è necessario dare operatività al Decreto, come sostiene il presidente di Coldiretti Trentino Alto Adige Gianluca Barbacovi: “Le misure restrittive adottate attraverso l’ultimo Dpcm per far fronte alla pandemia interessano agriturismi, ristoranti, bar, mense e pizzerie di tutta la penisola con delle restrizioni che si ripercuotono direttamente su queste attività. Una difficoltà che inoltre si trasferisce direttamente lungo tutta la filiera a causa del taglio delle forniture di alimenti e bevande colpendo le aziende agricole ed alimentari per le quali è necessario prevedere adeguati ristori.

Come Coldiretti siamo intenzionati a sollecitare il Governo affinchè le nostre aziende vangano tutelate con risposte tempestive e concrete”.

L’emergenza Covid colpisce direttamente le aziende agrituristiche che da nord a sud della Penisola stavano tentando una difficile ripartenza dopo il prezzo pagato al primo lockdown di primavera. “Servono dunque ristori immediati e un piano nazionale che metta in campo tutte le azioni necessarie per non far chiudere per sempre attività che rappresentano un modello di turismo sostenibile grazie ai primati nazionali sul piano ambientale ed enogastronomico” conclude Barbacovi.​



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136