Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Decisione sulle chiusure domenicali, l’Associazione dei commercianti al dettaglio scrive a Fugatti: “Vivo disappunto e ferma opposizione”

sabato, 20 giugno 2020

Trento – L’Associazione dei commercianti al dettaglio del Trentino presieduta da Massimo Piffer ha scritto al presidente della Giunta provinciale Maurizio Fugatti una lettera nella quale si chiede il ritiro dell’ordinanza emessa e, conseguentemente, l’apertura dei negozi di generi alimentari di qualsiasi dimensione.

pifferLetta l’ordinanza – scrive il presidente Piffer – esprimiamo vivo disappunto e ferma opposizione in ordine alla decisione assunta. Malgrado le numerose e fitte interlocuzioni intervenute nei giorni scorsi, tese ad agevolare la ripresa delle attività commerciali anche durante le giornate domenicali e festive, in cui abbiamo in più occasioni manifestato la ferma opposizione al permanere delle chiusure, il provvedimento in parola dispone l’esatto contrario di quanto avevamo scongiurato si facesse“.

Come Associazione di categoria dei Dettaglianti – prosegue la missiva – che include anche il settore alimentare, non comprendiamo le motivazioni che sottendono l’ordinanza in parola, atteso, soprattutto, l’andamento della situazione epidemiologica che non pare più tale da giustificare il permanere di siffatti provvedimenti di chiusura. Per tutti i suesposti motivi siamo a chiedere il ritiro della predetta ordinanza e l’assunzione di determinazioni che comportino l’apertura delle attività di vendita al dettaglio alimentare di qualsiasi dimensione“.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136