Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Serie D, Girone C: Mestre-Trento

sabato, 21 novembre 2020

Quando:
22 novembre 2020@15:00–16:00 Europe/Rome Fuso orario
2020-11-22T15:00:00+01:00
2020-11-22T16:00:00+01:00

A quattro settimane dalla vittoriosa trasferta di Chioggia, il Trento torna a disputare una gara ufficiale: domenica (ore 14.30) allo stadio “Francesco Baracca” sarà big match contro il Mestre nel recupero dell’ottava giornata del girone C di serie D. Le due formazioni viaggiano appaiate in seconda posizione, anche se i gialloblù hanno una gara in meno rispetto agli arancioneri.
Il Trento è ancora imbattuto avendo sin qui conquistato quattro successi (contro Ambrosiana, Delta Porto Tolle, Este e Union Clodiense) e due pareggi (contro Arzignano e Belluno) nelle sei gare disputate, mentre la compagine mestrina ha ottenuto quattro successi (contro Chions, Delta Porto Tolle, Cjarlins Muzane e Ambrosiana), due pareggi contro Campodarsego e Cartigliano, patendo una sola sconfitta, segnatamente contro l’Este. Dieci il gol realizzati sino a questo momento dai gialloblù, a fronte di soli quattro gol subiti, mentre lo score del Mestre recita 11 gol segnati e 5 subiti.
L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla pagina ufficiale del Club (https://www.facebook.com/calcio.trento1921) a partire dalle ore 14.20.
Dirigerà l’incontro il Signor Abdoulaye Diop della sezione di Treviglio coadiuvato dagli assistenti arbitrali Vittorio Consonni e Luca Bernassi, rispettivamente delle sezioni di Treviglio e Milano.

In campo.
Mister Carmine Parlato ha convocato 21 giocatori. L’unica assenza è quella dell’attaccante Stefano Pietribiasi, in recupero da un infortunio muscolare patito in allenamento.

Il Mestre
L’Associazione Calcio Mestre Ssd nasce nel 1927 con il nome di Unione Sportiva Mestrina ed è stata soggetta a numerose rifondazioni di cui l’ultima nel 2018, anno in cui ha assunto la denominazione odierna. La società veneta ha ottenuto la promozione in Serie D nella stagione 2018 – 2019 ma nel corso della sua storia vanta una partecipazione al Campionato di Serie B nel 1946 – 1947 e ben 27 alla Serie C.
L’organico mestrino, allenato da Gianpietro Zecchin alla sua terza stagione sulla panchina veneta, ha subito una profonda rivoluzione nel corso degli ultimi anni. Gli elementi di spicco sono i centrocampisti Guido Corteggiano (287 presenze in Serie D con le maglie di Valle d’Aosta, Borgosesia, Voghera, RapalloBogliasco, Cuneo, Bra, Lecco, Triestina e Mestre e una stagione nel massimo campionato ucraino con il Karpaty), Matteo Chin (114 presenze in Serie D con le maglie di Clodiense, Calvi Noale, Adriese e Mestre), Stefano Casarotto (82 presenze in Serie C con Mestre e Virtus Verona e 88 presenze in Serie D con Union Pro e Mestre) e l’attaccante Gianni Fabiano (una lunghissima carriera tra i “pro” in Serie B con Pro Vercelli e Venezia, in C2 con Carpenendolo, Bassano e Carpi e in Serie C con Como, Pro Vercelli e Venezia per un totale di 270 presenze).
I colori sociali della compagine veneta sono l’arancione e il nero e la squadra gioca le partite casalinghe allo stadio “Francesco Baracca” di Mestre.

Gli ex della partita.
L’unico ex della partita è il centrocampista gialloblù Giacomo Pettarin, che ha indossato la maglia del Mestre dal 2015 al 2017, totalizzando 44 presenze, realizzando 8 reti e vincendo il campionato di serie D al termine della stagione 2015 – 2016.

I precedenti.
Le due formazioni sono accompagnate da una grande rivalità che ha conosciuto il suo apice negli anni Ottanta quando entrambe militavano in Serie C2. Tuttavia la prima sfida ufficiale tra Trento e Mestre risale alla stagione 1942 – 1943 in Serie C (il Trento vinse entrambe le sfide, 5 a 2 all’andata e 2 a 1 al ritorno). In epoca recente le due compagini si sono affrontate l’ultima volta nella stagione 2002 – 2003 in Serie C2: la gara di andata al “Baracca” terminò a reti inviolate mentre al ritorno la compagine mestrina espugnò il “Briamasco” per 1 a 0.

Partite e arbitri dei recuperi (ore 14.30).
Sabato
Arzignano – Virtus Bolzano 1-1
Manzanese – Ambrosiana 2-0
Domenica
Adriese – Cjarlins Muzane (Molinaro di Lamezia Terme)
Cartigliano – Campodarsego (Rizzello di Casarano)
Mestre – AC Trento 1921 (Diop di Treviglio)
Montebelluna – Belluno (Pileggi di Bergamo)

La classifica del girone C.
Delta Porto Tolle 18 punti; Trento**, Mestre* e Virtus Bolzano 14; Virtus Bolzano* 14; Montebelluna*, Luparense e Caldiero Terme 13; Este 12; Union Clodiense, Manzanese* e Cjarlins Muzane* 11; Cartigliano* e Belluno* 9; Adriese* 8; Union Feltre*** 6; Union San Giorgio Sedico* e Ambrosiana 5; Campodarsego* 4; Chions* e Arzignano Valchiampo 3.
***: tre partite in meno
**: due partite in meno
*: una partita in meno

I CONVOCATI.
PORTIERI: Cazzaro (1999); Ronco (2002).
DIFENSORI: Affolati (2001); Amadori (2003); Bran (2000); Contessa (2002); Dionisi (1985); Salviato (1987); Tinazzi (2002); Trainotti (1994).
CENTROCAMPISTI: Bonomi (2003); Caporali (1994); Gatto (1992); Osuji (1990); Pettarin (1988); Pilastro (2001); Santuari (2001).
ATTACCANTI: Aliù (1989); Belcastro (1991); Comper (2003); Ferri Marini (1990).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136