Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Scuole dell’infanzia: aggiornato il programma annuale 2020-2021 in Trentino

venerdì, 7 agosto 2020

Quando:
11 agosto 2020@20:00–21:00 Europe/Rome Fuso orario
2020-08-11T20:00:00+02:00
2020-08-11T21:00:00+02:00

La Giunta provinciale ha approvato oggi un aggiornamento della programmazione annuale della scuola dell’infanzia in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico 2020/2021. Il provvedimento si è reso necessario per adeguare il Programma annuale alle linee guida per la ripresa dei servizi scolastici indicate dalle autorità sanitarie e fatte proprie dalla Giunta. In particolare la Giunta ha confermato la ripresa della scuola dell’infanzia a settembre all’insegna della normalità, con le attenzioni per le misure di salute e sicurezza definite negli specifici protocolli di settore.
Il servizio scolastico funzionerà per sette ore giornaliere dal lunedì al venerdì; a queste potranno essere aggiunte fino a tre ore per il prolungamento d’orario a richiesta delle famiglie. E’ rivisto il parametro relativo al numero di bambini per sezione fissandolo a 22 bambini. Per assicurare il servizio di orario prolungato e qualità di frequenza ai bambini con bisogni educativi speciali sarà potenziato anche il contingente di personale insegnante assegnato inizialmente. La copertura dei maggiori costi che derivano è assicurata con le disponibilità finanziarie autorizzate dalla legge di assestamento.

Avvio regolare dell’anno scolastico 2020/2021 per i quasi 14.000 bambini che dal prossimo settembre frequenteranno le scuole dell’infanzia trentine. La Giunta provinciale ha aggiornato oggi con un apposito provvedimento la programmazione della scuola dell’infanzia per l’anno scolastico 2020/2021, armonizzandola con le linee guida indicate dalle autorità sanitarie per la ripresa dei servizi scolastici.
Cala il numero di bimbi per sezione che passerà dagli attuali 25 a 22. Le aule che ospitano le sezioni dovranno rispettare i 2,4 mq/bambino. La riduzione del numero di bambini per sezione determina come conseguenza un numero di sezioni maggiori di quelle attivate con l’originario Programma annuale. A seguito delle nuove disposizioni sono 67 le nuove sezioni che si vanno a costituire rispetto alle 664 iniziali, tra scuole provinciali e scuole equiparate: 22 sono le nuove sezioni per le scuole provinciali e 45 sono le nuove per le scuole equiparate.
Alle nuove sezioni sono assegnate due unità di personale insegnante e una di personale ausiliario. Inoltre per assicurare tempi adeguati nell’apertura degli spazi scolastici per l’accoglienza dei bambini al mattino e per le uscite, per l’igienizzazione degli spazi e degli arredi e per le varie necessità legate al funzionamento della scuola, la Giunta ha previsto un potenziamento di orario anche per il personale ausiliario.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136