Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Scuole chiuse, cantieri aperti in Alto Adige

mercoledì, 14 agosto 2019

Quando:
20 agosto 2019@16:55–17:55 Europe/Rome Fuso orario
2019-08-20T16:55:00+02:00
2019-08-20T17:55:00+02:00

Gli studenti altoatesini torneranno a scuola il 5 settembre. In corso numerosi interventi di costruzione e manutenzione, buona parte dei lavori saranno conclusi per l’inizio dell’anno scolastico.

Se il mondo della scuola è in pausa estiva, presso le Ripartizioni edilizia e servizio tecnico e patrimonio, che fanno capo all’assessore provinciale Massimo Bessone, fervono le attività legate ai molteplici cantieri aperti in vari istituti scolastici sparsi su l’intero territorio altoatesino. “Stiamo realizzando interventi di edilizia scolastica per alcune decine di milioni di euro e di manutenzione per un investimento di oltre 3 milioni di euro. A settembre consegneremo il polo scolastico in lingua italiana di Vipiteno per l’avvio del nuovo anno nella struttura rinnovata, e le nuove palestre per le scuole professionali alberghiere Kaiserhof e Savoy a Merano”, fa presente l’assessore Bessone, il quale aggiunge che “le nuove costruzioni e le ristrutturazioni di edifici scolastici basano su progetti di elevata qualità architettonica. I lavori di manutenzione sono eseguiti quasi esclusivamente da imprese locali”. Sono numerosi i sopralluoghi che l’assessore Bessone assieme ai tecnici dei suoi uffici ha compiuto nei mesi scorsi per verificare lo stato di avanzamento dei lavori e ascoltare le esigenze delle scuole.

Nuove strutture per il prossimo anno scolastico

Il polo scolastico in lingua italiana in via Frana a Vipiteno sarà completato e potrà essere consegnato agli inizi di settembre 2019. Comprende la scuola primaria, le scuole medie e le superiori. L’intervento di ristrutturazione ed ampliamento per un costo complessivo di 10,8 milioni di euro, comporta un investimento per la Provincia di 3,74 milioni di euro riferito alle scuole superiori di sua competenza. Per il nuovo anno scolastico a settembre la scuola alberghiera Kaiserhof e la scuola alberghiera Savoy a Merano disporranno delle 2 nuove palestre sovrapposte. Per l’opera la Provincia ha investito oltre 7,6 milioni di euro. Si sta proseguendo con i lavori di ristrutturazione ed ampliamento dell’Istituto Galilei a Bolzano con sopraelevazione del piano terra dove sono collocati i laboratori con la realizzazione in un nuovo piano aule. L’investimento per la Provincia è di oltre 7 milioni di euro. Si sta lavorando per poter mettere a disposizione della scuola parte dei laboratori entro settembre 2019.

Interventi in corso d’opera

E’ stata aggiudicata la gara per la progettazione della sostituzione infissi dell’istituto Battisti Delai a Bolzano dove stanno proseguendo i lavori di risanamento dei bagni. Per le 4 aule provvisorie dell’Istituto Pascoli a Bolzano sistemate in container è stata richiesta la conformità urbanistica e si sta proseguendo con il progetto finalizzato all’appalto dei lavori. Per la scuola Laimburg presso l’ex maso Stadio a Vadena proseguono gli interventi di dettaglio per il completamento dell’opera. Per l’avvio dell’ano scolastico le scuole potranno già disporre di spazi per l’amministrazione e per depositi materiali. Sono in fase di pubblicazione le gare per ulteriori lotti di arredi dei laboratori. Si continua a lavorare nel cantiere per l’ampliamento della scuola professionale Zuegg a Merano: sono in fase di montaggio le pareti in cartongesso, i controsoffitti e le finestre e in fase di predisposizione gli impianti elettrici ed idraulici. Si procede, inoltre, con la progettazione dei futuri arredi. Entro l’autunno 2019 è anche previsto l’avvio dei lavori per il primo lotto della sistemazione e ampliamento del centro scolastico di lingua tedesca di San Candido. Nell’opera la Provincia investirà in totale circa 5 milioni di euro spalmati su 3 anni.

Lavori di manutenzione per oltre 3 milioni di euro

Negli ultimi decenni l’amministrazione di Palazzo Widmann ha costruito vari edifici scolastici su tutto il territorio provinciale che vanno via via sottoposti a interventi di manutenzione secondo una lista di priorità. Una serie di lavori sono in fase di esecuzione, mentre per altri è conclusa la progettazione esecutiva e sono in fase di gara d’appalto. Attualmente la Ripartizione patrimonio segue vari cantieri in vari istituti scolastici a BolzanoMeranoBressanoneBrunicoSilandro ed anche a OraVadenaVarnaVipiteno e Ortisei con un investimento solo per il 2019 di oltre 3 milioni di euro.

Interventi minori

Tra i numerosi lavori in fase di esecuzione, a Bolzano vengono ad esempio controllate tutte le facciate in marmo dell’edificio dell’ITI G. Galilei. Negli interni del Centro di formazione professionale Einaudi vengono eseguiti diversi interventi edili, mentre nella Scuola professionale per le professioni sociali Hannah Arendt viene sostituita ed integrata la rete telematica. Alcune aule di sostegno per l’integrazione sono in fase di esecuzione presso la Scuola superiore Gandhi a Merano. Presso il Liceo Fallmereyer a Bressanone viene sostituita la pavimentazione a tappeto. Ad Ora è stata costruita una nuova serra per l’Happacherhof. Presso il Centro scolastico di Ortisei vengono sostituiti o riparati una ventina di frangisole.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136