Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Rovereto: gemellaggio con la città di Zabrze, firma del patto

lunedì, 3 agosto 2020

Quando:
5 agosto 2020@17:00–18:00 Europe/Rome Fuso orario
2020-08-05T17:00:00+02:00
2020-08-05T18:00:00+02:00

Mercoledì 5 agosto, in occasione della ricorrenza patronale di Maria Ausiliatrice è in programma alle ore 17.00, nella sala Consiglio di palazzo Podestà, la sottoscrizione da parte del  sindaco Francesco Valduga e del sindaco di Zabrze, Malgorzata Manka-Szulik, del documento che sancirà ufficialmente il gemellaggio tra le due città.

Per quanto riguarda la cerimonia religiosa del mattino ricordiamo nuovamente le indicazioni impartite dal Decanato. Causa Covid, il rinnovo del Voto a Maria Ausiliatrice, diversamente dal passato, avrà luogo in  un unico momento solenne: la Messa del mattino di mercoledì 5 agosto alle ore 10.00 presieduta dall’arcivescovo Lauro Tisi.  Non ci sarà quindi la processione. La Liturgia prevede dopo la Comunione, la lettura del Voto e la consegna del Cero da parte del sindaco Francesco Valduga. La statua della Vergine è già esposta nella chiesa di san Marco da ieri domenica 2 agosto fino al compiersi della solennità; la chiesa è aperta per la preghiera personale e per il rosario, che sarà recitato ogni pomeriggio alle 17.30; alla vigilia, il 4 agosto alle ore 18.00, saranno cantati in forma semplice i Primi Vespri della solennità. L’accesso alla chiesa per il rito solenne del 5 agosto è consentito solo a chi ha prenotato presso la Parrocchia di San Marco (0464/421251). La celebrazione sarà trasmessa in diretta da Telepace Trento (canale 601, con replica alla sera dello stesso giorno alle 20.30) e in streaming sui portali diocesani.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136