Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lombardia, bando Sportelli Unici delle Attività Produttive

mercoledì, 1 aprile 2020

Quando:
6 aprile 2020@15:55–16:55 Europe/Rome Fuso orario
2020-04-06T15:55:00+02:00
2020-04-06T16:55:00+02:00

E’ stato pubblicato il bando, dopo la delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’Assessorato allo Sviluppo Economico, in cui verranno stanziati ulteriori 750.000 euro per potenziare gli Sportelli Unici delle Attività Produttive che consentono, in ogni Comune, di ottenere informazioni sui procedimenti e avviare pratiche per attività con sede nel territorio comunale. Il finanziamento ha come obiettivo il miglioramento dei servizi che gli Sportelli possono offrire alle stesse imprese.

 

ATTENZIONE AI COMUNI – Un’attenzione particolare viene posta a quei Comuni più colpiti dall’emergenza sanitaria Covid-19, come individuati dalle Autorità Competenti (ad esempio ex Zona Rossa) per i quali è prevista una riserva sulla dotazione finanziaria complessiva, pari a 90.000. euro. Eventuali risorse residue, saranno utilizzate per finanziare progetti ammessi e non finanziati per esaurimento della dotazione finanziaria destinata ai restanti Comuni del territorio

Così una Nota dell’Assessorato allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia

STANDARD PIU’ ELEVATI – Comuni, Unioni di Comuni e Comunità montane potranno infatti presentare, secondo i criteri stabiliti nella delibera approvata, progetti per i miglioramenti dei servizi da svolgere in forma singola o associata, anche in convenzione con la Camera di Commercio del proprio territorio. Si punta ad adeguarsi progressivamente a standard di servizio più elevati secondo precisi parametri organizzativi, tecnologici, gestionali e territoriali definiti dagli indirizzi regionali.

LE RISORSE – Si tratta di risorse a fondo perduto in capitale e in corrente il cui ammontare potrà variare da un minimo di 5 mila a un massimo di 35 mila euro.  I partecipanti potranno chiedere, a titolo gratuito, anche un servizio di assistenza tramite il team del progetto ‘Impresa Lombardia’. Le azioni saranno condotte in collaborazione con il Sistema Camerale lombardo.

L’apertura del bando è stata fisata per le ore 10.00 del 21 aprile 2020 e si concluderà 10.00 del 30 giugno 2020. La  domanda  di  contributo  deve  essere  presentata  a  Unioncamere  Lombardia esclusivamente tramite il sito

http://servizionline.lom.camcom.it/front-rol/



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136