Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Domenica indimenticabile per la Borgo Molino Rinascita Ormelle

domenica, 20 settembre 2020

Quando:
20 settembre 2020@18:19–23:30 Europe/Rome Fuso orario
2020-09-20T18:19:00+02:00
2020-09-20T23:30:00+02:00

Una domenica indimenticabile per la Borgo Molino Rinascita Ormelle che quest’oggi ha festeggiato una straordinaria doppietta messa a segno da allievi e juniores. Una giornata che equivale ad un certificato di bontà del vivaio grigio-nero-verde capace ad imporsi con Vladimir Milosevic tra gli allievi a Martignacco (Ud) e di piazzare un 1-2 di valore assoluto con Manlio Moro e Alessio Portello a Treviglio (Bergamo).

Due successi spettacolari ed altrettanto entusiasmanti per il clan del presidente Pietro Nardin che si conferma al vertice del panorama nazionale: a Martignacco è stato uno sprint di rara potenza a consentire a Milosevic di mettersi tutti alle spalle. Un risultato completato dal quinto posto di Tommaso Livio e dall’ottavo di Marco Di Bernardo a cui va aggiunta la quarta posizione ottenuta da Di Bernardo nella cronoscalata di Sella Nevea andata in scena nella giornata di sabato.

A Treviglio (Bergamo) su un percorso molto veloce la sfida è scivolata via a quasi 48 chilometri orari di media con il quartetto della Borgo Molino Rinascita Ormelle che ha monopolizzato il gran finale lanciando uno sprint perfetto a Manlio Moro e Alessio Portello a cui si è aggiunto il settimo posto di Lorenzo Ursella.

Sempre tra gli juniores, nella giornata di sabato, prestazione da applausi per Davide De Pretto che ha chiuso in decima piazza a Errano di Faenza (Ravenna).

“E’ stata una domenica che ci ha riempito il cuore di grandi emozioni” ha sottolineato il presidente Pietro Nardin. “Siamo soddisfatti soprattutto per i nostri ragazzi che hanno raccolto sulla strada il premio per l’impegno che hanno messo in queste settimane di allenamento. Vincere sia con gli allievi sia con gli juniores è un segno evidente che il nostro team sta bene e vive un periodo ottimo dal punto di vista atletico ma, soprattutto, per il grande feeling che si è creato tra i ragazzi e con i nostri tecnici. Dobbiamo solo proseguire su questa strada”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136