Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Coldiretti Sondrio: una primula in dono per la Piccola Opera all’AgriMercato

venerdì, 5 marzo 2021

Quando:
6 marzo 2021@14:45–15:45 Europe/Rome Fuso orario
2021-03-06T14:45:00+01:00
2021-03-06T15:45:00+01:00

Coldiretti Sondrio “anticipa” la Festa della Donna all’insegna della solidarietà: domani, sabato 6 marzo, dalle 9.30 alle 12, chi si recherà all’AgriMercato coperto in piazza Bertacchi, nella città capoluogo, potrà ricevere in dono una primula a fronte di una donazione a sostegno della Piccola Opera di Traona. L’iniziativa è firmata da Coldiretti Donne Impresa in collaborazione con i produttori di Campagna Amica.

Con l’iniziativa, Coldiretti Sondrio intende ancora una volta essere vicini a questa importante realtà valtellinese, in un momento difficile come l’emergenza pandemia. L’offerta per un fiore vuol essere quindi un segno tangibile di ricordo e di vicinanza. E’ peraltro un’occasione anche per rimarcare il ruolo delle donne in agricoltura, particolarmente evidente in provincia di Sondrio dove è in crescita il numero di “capitane d’impresa”.
“In Valtellina e Valchiavenna è in crescita il numero di donne e ragazze under 40 che hanno scelto di lavorare indipendentemente in agricoltura come imprenditrici agricole, coadiuvanti familiari o socie di cooperative agricole” rimarca Silvia Marchesini, presidente di Coldiretti Sondrio ed elle stessa imprenditrice alla guida di un’azienda zootecnica e di trasformazione casearia.
“Sotto il profilo dell’attività professionale, a prevalere sono le iniziative che fanno leva sulla multifunzionalità rese possibili grazie alla legge di orientamento fortemente voluta da Coldiretti (la numero 228 del 18 maggio 2001) che ha rivoluzionato e allargato i confini dell’imprenditorialità agricola e che è stata bene accolta anche in valle dove, oltre agli agriturismi, sono cresciute le attività di educazione alimentare ed ambientale con le scuole, le fattorie didattiche, gli orti didattici, ma anche la presenza nei mercati di vendita diretta di Campagna Amica”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136